Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Album Foto > Album personali > andrea72 15041 immagini in 651 albums visti 1547267 volte
Rue de Masques - Pain de Sucre (16 agosto 2006)



Da ieri sera piove con nuvole basse e visibilità nulla a Monginevro e al mattino la situazione non è migliorata... ma partiamo lo stesso (confidiamo in Meteo France che da qualche schiarita a partire dalla tarda mattinata). Ci dirigiamo verso ovest e man mano che si avanza il tempo migliora; a Mont Dauphin addirittura c'è un sole insperato e la giornata è tra le più calde di questi giorni, mentre in quota le nuvole la fanno da padroni. E' la giornata giusta per percorrere la famosa 'Rue de Masques', snobbata a torto in altre occasioni. Il percorso si rivela veramente bello e poco faticoso, da non perdere. Inoltre una volta sbucati sul plateau sommitale, prima di chiudere l'anello, abbiamo proseguito per i viottoli tra i prati, quindi per un breve tratto di sentiero fino al Pain de Sucre, modestissimo cucuzzolo situato alle spalle di Guillestre, sormontato da una croce e da cui si gode un bel panorama sulla vallata. Ritornati indietro, si percorre il bel sentiero che costeggia il plateau a picco sulle pareti rocciose e velocemente si ritorna al punto di partenza.

Data: 16 agosto 2006
Quota max: 1161 m
Partenza da: Ponticello sul Guil, Mont Dauphin
Quota partenza: 897 m
Dislivello: 265 m
Zona: Mont Dauphin - Guillestre
Difficoltà: E

16 Immagine(i), Inserita il 25/08/2006

Grand Lac de l'Oule (15 agosto 2006)



Oggi la giornata abbastanza soleggiata ma con aria molto fredda ci ha fatto scegliere questo breve itinerario. Partiti dal Col de Granon, comodamente raggiungibile in auto per una buona strada asfaltata (quante macchine, camper e addirittura due pullman gran turismo!), abbiamo seguito il sentiero sul lato dx della cresta ricongiungendoci ai pendii erbosi che in breve conducono al Col de l'Oule. Da qui una breve discesa porta al bel lago de l'Oule. Il vento freddo ha fatto scappare quasi tutti i presenti, noi compresi. Discesa passando per il Col de Cibieres e per il sentiero sul lato opposto della cresta che degrada sul Col de Granon. La breve salita alla Punta Gardiole sarà per un'altra volta.

Data: 15 agosto 2006
Quota max: 2546 m
Partenza da: Col de Granon
Quota partenza: 2404 m
Dislivello: 270 m
Zona: Val de la Guisane
Difficoltà: E

12 Immagine(i), Inserita il 24/08/2006

Lac de Souliers - Crete du Tronchet (14 agosto 2006)



Oggi partiamo tardi, il tempo non è spettacolare e la nottata per le bimbe non è stata tra le più tranquille. Ci dirigiamo verso il Col d'Izoard e dopo la sosta in un bel prato per la pappa, raggiungiamo il parcheggio sulla D902, poco oltre la Casse Deserte, decisamente affollato. Il percorso per raggiungere il lago è poco faticoso e molto piacevole; tantissime le persone incrociate che scendevano e moltissimi bambini di tutte le età (la nostra Giulia è però sempre la più piccola). Dopo la piacevole sosta al lago, prima di scendere, veloce puntatina solitaria per raggiungere la Crete du Tronchet, ottimo punto d'osservazione (nuvole a parte) sul Queyras.

Data: 14 agosto 2006
Quota max: 2592 m
Partenza da: Parcheggio sulla D902 del Col d'Izoard
Quota partenza: 2210 m
Dislivello: 382 m
Zona: Col d'Izoard - Queyras
Difficoltà: E

12 Immagine(i), Inserita il 24/08/2006

Belvedere de l'Homme de Pierre (13 agosto 2006)



Bella gita con la famiglia per raggiungere un posto altamente panoramico sulla vallata della Durance. Si parte dalla stazione sciistica di Risoul, si segue inizialmente la sterrata per il Lac du Pré du Laus e dopo qualche centinaio di metri si prende a sx il bel sentiero segnalato che attraversa il bosco e poi per aperti pendii conduce sulla sommità del Belvedere de l'Homme de Pierre. Rovinano il percorso la presenza di molti impianti di risalita e l'enorme ripetitore sulla cima. Purtroppo anche oggi la giornata, inizialmente calda e soleggiata, è peggiorata nel pomeriggio e il vento gelido sulla cresta sommitale ci ha fatto letteralmente scappare. Discesa effettuata raggiungendo il Col de Cherine, poi per pendii erbosi ricongiungendosi alla sterrata che riporta velocemente al punto di partenza.

Data: 13 agosto 2006
Quota max: 2374 m
Partenza da: Station de Risoul (Guillestre)
Quota partenza: 1850 m
Dislivello: 530 m
Zona: Val de la Durance
Difficoltà: E

15 Immagine(i), Inserita il 23/08/2006

Tete Noire (12 agosto 2006)



Stamattina, salutati Davide, Mariella e Sara partiti per rientrare a casa, partiamo per una gitarella nelle vicinanze nonostante il tempo non così incoraggiante. Dai tornanti verso Briancon vediamo sprazzi di sole in Val des Prés e allora... si va di la'. Partiamo dal Colle della Scala ormai verso le 12.30 e seguendo il bellissimo sentiero, molto affollato da escursionisti di ritorno dalla Guglia Rossa, raggiungiamo il colletto e seguendo la cresta sulla sx, con alcuni saliscendi, la sommità della Tete Noire. Bellissimo il panorama sulla vallata sottostante; il tempo tuttavia sta decisamente peggiorando e vento e aria fredda ci costringono ad una veloce sosta e ad una rapida discesa.

Data: 12 agosto 2006
Quota max: 2192 m
Partenza da: Colle della Scala
Quota partenza: 1762 m
Dislivello: 430 m
Zona: Val de la Clarée
Difficoltà: E

11 Immagine(i), Inserita il 23/08/2006

Punta Clari (11 agosto 2006)



Dopo la ferrata alla Croix de Toulouse mattutina, recuperata la famiglia a Monginevro, partiamo in compagnia di Davide, Mariella e la piccola Sara per una breve passeggiata pomeridiana. Da Claviere, risaliamo la prima parte del vallone in direzione del Rif. Gimont evitando la strada e percorrendo il sentiero, quindi deviamo sulla sx raggiungendo il recente lago artificiale e i ristoranti-rifugio nelle vicinanze. Dopo il pic-nic nei prati, con Davide e le piccole Elisa e Sara sulle spalle, raggiungiamo la sommità della Punta Clari da cui si gode un bel panorama su Claviere e Monginevro. Ridiscesi a Claviere chiudiamo la bella giornata con una breve esplorazione del ponte tibetano recentemente inaugurato... ma per oggi basta, sarà per un'altra volta.

Data: 11 agosto 2206
Quota max: 2051 m
Partenza da: Claviere
Quota partenza: 1760 m
Dislivello: 300 m
Zona: Valle di Susa
Difficoltà: T

11 Immagine(i), Inserita il 23/08/2006

Croix de Toulouse - Via Ferrata (11 agosto 2006)



Anche oggi partenza all'alba con Davide. Pochi minuti di macchina e raggiungiamo Briancon dove parcheggiamo. Partiamo direttamente dalla piazza principale e in circa mezz'ora, via sentiero, raggiungiamo l'attacco della ferrata. Subito verticale ed estremamente panoramica, ma mai veramente difficile, in poco più di due ore raggiungiamo la sommità della Croix de Toulouse. La discesa, lungo il bel sentiero, ci riporta quindi velocemente a Briancon; alle 11.00 raggiungiamo le famiglie a Monginevro.
Itinerario molto consigliabile, ma conviene partire presto per evitare di trovarsi davanti una marea di gente, di cui molti gruppi organizzati accompagnati dalle guide di Briancon, come abbiamo avuto modo di constatare al ritorno.

Data: 11 agosto 2006
Quota max: 1962 m
Partenza da: Briancon
Quota partenza: 1310 m
Dislivello: 650 m
Zona: Val de la Durance
Difficoltà: PD

23 Immagine(i), Inserita il 23/08/2006

Lac du Pontet (10 agosto 2006)



Un'altra stupenda giornata di sole e bella passeggiata con la famiglia insieme a Davide, Mariella e Sara. Molto bello il lago con ottima vista sui ghiacciai della Meije; tuttavia la presenza di una strada che porta a poca distanza dal lago, rende il posto molto frequentato. Comunque consigliabile per una giornata di relax. In discesa effettuato un breve anello scendendo a Les Cours per il sentiero diretto.

Data: 10 agosto 2006
Quota max: 1982 m
Partenza da: Villar d'Arene (La Grave)
Quota partenza: 1630 m
Dislivello: 350 m
Zona: Val de la Romanche
Difficoltà: T

16 Immagine(i), Inserita il 22/08/2006

La Punta - Rochers Charniers - Chalance Ronde - Pic du Lauzin (09 agosto 2006)



Oggi partenza all'alba (ore 6.00) insieme a Davide ed escursione mattutina per completare un giro già tentato in solitaria e interrotto per maltempo, con neve ad agosto, due anni fa. Saliti velocemente lungo il vallone di Baisses e raggiunto il Col des Trois Freres Mineurs, scendiamo brevemente ed affrontiamo il pendio via via sempre più ripido che porta al Passo dell'Asino. Senza una traccia evidente si procede su sfasciumi e detriti che obbligano nel tratto finale a qualche acrobazia nel tentativo di rimanere in piedi a causa della instabilità delle pietre. Raggiunto il colletto a dx del Passo dell'Asino, seguendo la traccia in cresta, si raggiunge in pochi minuti La Punta e quindi, sempre seguendo la cresta, la sommità dei Rochers Charniers. Ridiscesi al vero Passo dell'Asino, raggiungiamo anche la Punta di Chalance Ronde. Affrontata con attenzione la discesa dal colle per il ripido pendio (ottime le occasioni per farsi male), risaliamo quindi al Colle des Trois Freres Mineurs. Qui riesco a convincere Davide a risalire al Pic du Lauzin (qualche accidenti me lo ha sicuramente mandato!) e seguendo la bellissima cresta raggiungiamo il Col de la Lauze. L'idea era quella di proseguire lungo la cresta (già percorsa qualche anno fa) e risalire in successione anche la Pointe de Dormillouse, le Grand Chalvet e la Tete des Forneous, scendendo poi direttamente su Monginevro e completando il giro ad anello, ma non ho avuto il coraggio di chiederlo a Davide, già abbastanza stanco. Siamo quindi scesi lungo il bel sentiero ricongiungendoci all'itinerario di salita e ritornando velocemente al punto di partenza. Piedi sotto la tavola a Monginevro per le 13.00 circa.
Complessivamente bel giro anche se il ripido pendio detritico non è molto consigliabile; forse mi è sembrato, visto dall'alto, decisamente più agevole il pendio che porta al Passo dell'Asino proveniente dal versante della Val di Susa.

Data: 09 agosto 2006
Quota max: 3067 m
Partenza da: Claviere (Villaggio du Soleil)
Quota partenza: 1860 m
Dislivello: 1600 m
Zona: Val di Susa
Difficoltà: EE

30 Immagine(i), Inserita il 22/08/2006

Pierre Arnoux (08 agosto 2006)



Anche oggi bella giornata di sole e passeggiata con la famiglia dalle parti del lago di Serre-Poncon. In compagnia di Davide, Mariella e la piccola Sara, abbiamo risalito la sterrata che porta alla Fontaine des Miracles (ci aspettavamo decisamente di più dal posto sia perchè indicato dalla carta come luogo di interesse sia per la convincente segnaletica locale), quindi lasciate le 'donne', io e Davide siamo scesi e risaliti alla sommità della Pierre Arnoux e al punto panoramico sul lago (che invece merita sicuramente la gita). Scampato giusto in tempo il temporale serale.

Data: 08 agosto 2006
Quota max: 1379 m
Partenza da: Pontis (Savines-le-Lac)
Quota partenza: 1071 m
Dislivello: 420 m
Zona: Lago di Serre-Poncon - Valle della Durance
Difficoltà: T

15 Immagine(i), Inserita il 22/08/2006

651 albums in 66 pagina(e) 1 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66

Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
57 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 57

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it