Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

MTB : Anello del Mont Gros, da Olivetta San Michele, in mountain-bike
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 01/05/19 15:56
Notizia riferita al: 27/04/19
Letture: 705

Grandioso anello, forse fin troppo per l'inizio stagione, ma di grande interesse ambientale e sportivo in Valle Roya e Bevera sul confine italo-francese.
Con mia moglie Maria Teresa (e la sua fidata Flyer a pedalata assistita), approfittiamo del primo giorno di meteo passabile per pedalare finalmente un giro che meriti.
Per evitare il sovraffollamento del ponte del 25 aprile ci rifugiamo nella tranquilla area di sosta “Remolipark” di Olivetta San Michele (IM) che si trova immersa tra gli ulivi, a pochi metri dal confine francese e qualche centinaio di metri dopo l'abitato di Olivetta, sulla strada che dalla statale della Valle Roya porta verso Sospel.
Qui abbiamo il piacere d'incontrare Marco e Laura della Probike di Borgo S.D., nostri fornitori ufficiali di bici Specialized, di passaggio per una breve vacanza in Francia.
Per il nostro giro partiamo di qui in una giornata fresca, dopo gli estesi temporali del giorno prima, ma finalmente ben soleggiata, seguendo la strada in direzione Sospel che, poco oltre, superato il Col de Vescavo, s'inoltra in continui saliscendi nel selvaggio vallone del torrente La Bevera, fino ad incrociare la dipartimentale che arriva da Breil e dal Col de Brouis.
In breve arriviamo a Sospel e prendiamo la stradina centrale del paese seguendo poi le indicazioni per Mont Agaisen sulla stradina che inizia a salire con intenso traffico di bici e auto, anch'esse cariche di bici (scopriremo più tardi che tutto questo traffico era dovuto ad una gara di mountain-bike che si teneva nel pomeriggio sulle pendici del Mont Agaisen).
Salendo il panorama comincia ad ampliarsi e lo sguardo può correre sulla vallata del Bevera, con Sospel adagiata sul fondo, e sulle montagne che le fanno da corona, spingendosi fino al Grammondo e alle altre cime della bassa valle Roya.
La strada, dopo aver superato il bivio per l'Agaisen e dopo un tratto in leggera discesa, attraversa il villaggio Serre de Berrins e perviene alla Baisse de Figuièra.
Di qui s'inoltra nel vallone di Callécastagne, proseguendo in pendenza costante, con fondo che da asfalto ora diventa semi-sterrato, ma comunque compatto e facilmente pedalabile.
Quando la strada passa nel vallone adiacente della Baisse de Levens, abbiamo una bella vista sul versante occidentale del Mont Gros ove si può individuare il tracciato della strada militare che in ampi tornanti s'inerpica serpeggiando fino alla cima presso una costruzione che da lontano pare una fortificazione.
Superiamo una breve galleria scavata nella roccia e proseguiamo sempre con pendenza costante attorno al dieci per cento (inclinazione tipica delle più importanti strade militari), arrivando infine nello slargo ove termina la carrabile.
Qui troviamo il piazzale completamente occupato da un gruppo di appassionati del gioco della guerra, perfettamente attrezzati con tute mimetiche, maschere e fucili che stanno preparandosi per una battaglia simulata di Paintball (cioè spararsi addosso, una squadra contro l'altra, degli innocui proiettili pieni di vernice...).
Lasciamo questi guerrafondai ai loro giochi e lasciamo pure le bici per salire a piedi, su sentiero, i 70 metri di dislivello che ci separano dalla vetta del Mont Gros (1272m). Questa, caratterizzata da un piccolo ripetitore e da una semidiroccata cisterna per la raccolta acqua, purtroppo, è una gran delusione poiché coperta di vegetazione che impedisce la visuale in ogni direzione!
Tornati alle bici iniziamo la discesa e, al secondo tornante, ove si affaccia una fortificazione, imbocchiamo il sentiero sulla destra che scende gradatamente nel bosco fino alla Baisse de Levens, ove stazionano frequentemente cavalli al pascolo allo stato brado.
Da questo punto si entra all'interno del confine del parco del Mercantour che, com'è noto stabilisce un sacco di divieti tra cui anche il transito con bici. Se fossimo discesisti questo ci spiacerebbe, ma il downhill non fa per noi e quindi non abbiamo difficoltà a prendere le biciclette per mano e accompagnarle al fianco, scendendo a destra sul sentiero ripido e sassoso che s'inoltra nel bosco.
Il viottolo resta erto e scosceso fino al guado del Ruisseau de Brouis, ove spiana uscendo dai confini del parco alla Baisse de la Dea, poco prima di arrivare, adesso nuovamente a cavallo delle bici, al Col de Brouis (879m).
Dopo un rifocillamento con un mega panino-baguette all'Auberge du Col de Brouis riprendiamo a pedalare sulla bella sterrata in direzione di Piène-Haute, dapprima in moderata pendenza fino al bivio che sale alla Cime du Bosc e poi in dolce e godibile discesa con spettacolare panorama verso la valle Roya in direzione del mare.
Sempre sulla bella sterrata oltrepassiamo il Col des Termes ed il Col de Paula giungendo al ridente villaggio di Piène-Haute, un affascinante borgo ligure-provenzale costituito da un gruppo di case allineate su un costone roccioso, che fino al 1947 apparteneva all’Italia, (come Libre, le cui case compaiono sul versante opposto del Roya).
Il paese, il cui nome originario era “Penna”, (per la sua posizione molto elevata) è' sovrastato dalla chiesa di San Marco e dal castello situato su una rocca naturale in posizione imprendibile, dominante le valli Roya e Bevera.
Tornati in sella, ora su asfalto, percorriamo con tratti a volte in saliscendi, ma perlopiù in gradevole discesa, l'ultima parte di strada che chiude il nostro bell'anello (Maria Teresa dice che è perlomeno un braccialetto!) al Col de Vescavo e in breve ritorniamo all'area camper di Olivetta San Michele.

Escursione effettuata il 27 Aprile 2019 da Adriano e Maria Teresa
Località di partenza: Olivetta San Michele 280m – Valle Roya
Punto più elevato raggiunto: Mont Gros 1272m
Dislivello cumulato in ascesa: 1325m
Distanza complessiva percorsa: 41,8 km (di cui circa il 50% in sterrato)
Difficoltà: MC/MC (vedi scala difficoltà)

fotocronaca
Tracciato gps
mappa satellitare Wikiloc
videotraccia
trailer


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
37 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 37

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it