Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Sentieri della collina di Alba: Bricco delle Capre e delle Rocche
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 18/05/18 16:30
Notizia riferita al: 10/05/18
Letture: 272

La Compagnia dell'Anello sperimenta questa settimana un rilassante percorso tra le dolci e lussureggianti colline della bassa Langa, seguendo, nel cammino di andata il crinale collinare compreso tra il torrente Cherasca e il torrente Seno d’Elvio. Nel tratto di ritorno, il tragitto si snoda invece nella valle del torrente Seno d’Elvio, raggiungendo località Pertinace e la collina di Altavilla per ridiscendere poi a chiudere l'anello ad Alba.
Dai nomi delle località attraversate si capisce indubbiamente che ci troviamo nella terra natia di Publio Elvio Pertinace (Publius Helvius Pertinax nato ad Alba Pompeja il 1º agosto 126 e morto a Roma, 28 marzo 193) che fu un politico, un militare, e un imperatore romano. Pertinace fu proclamato Imperatore romano la mattina seguente all'assassinio di Commodo, il 31 dicembre 192.
Posteggiata l’auto ad Alba (abbiamo trovato posto in via 25 Aprile che si trova sulla destra, alla prima rotonda imboccando la provinciale per Tre Stelle, Barbaresco,Treiso).
Incamminandoci sulla provinciale, superato il passaggio a livello ormai dismesso, prima di un tornante, in località Boffa, svoltiamo a destra seguendo l'indicazione segnaletica per Manera.
Percorsi 100 metri, svoltiamo a sinistra, ancora tra le case, su una stradina asfaltata che diviene subito una sterrata erbosa piuttosto ripida fino a raggiungere la sommità del Bricco delle Capre (334m) da cui si gode uno spettacolare panorama sui paesi di Langa e del Roero spingendosi fino all’arco alpino.
Nei pressi di cascina Pezzati svoltiamo a sinistra per scendere, su stradina inghiaiata verso cascina Portinale e di qui, su stradina erbosa, attraverso i vigneti, caliamo verso il fondovalle del torrente Seno d’Elvio.
In questo tratto lo sguardo può spaziare su tutta la la valle del torrente Seno d’Elvio e, in particolare, su Treiso e sulle Rocche dei Sette Fratelli.
Quest'ultime formano una voragine ad anfiteatro creata dalla erosione dell'acqua nel corso dei secoli che ha letteralmente scavato le marne della collina su una superficie di circa 9 ettari. Il nome di questo burrone è legato ad una leggenda che racconta della tragica vicenda di sette fratelli che vi hanno perso la vita per aver sfidato Dio.
Proseguendo nella discesa si passa accanto alla cascina Mottura e si raggiunge, in fondovalle, la strada asfaltata che sale a San Rocco Seno d’Elvio.
Sulla piazza di questa piccola frazione di Alba si affacciano la semplice, ma bella chiesetta, l'Osteria Italia e la scuola elementare i cui locali, non più utilizzati a scopo didattico, sono stati intelligentemente ristrutturati dal Comune adibendoli ad un confortevole B&B denominato “Locanda del Barbaresco”.
Dalla piazzetta attraversiamo il ponte sul torrente per recarci a visitare la cantina degli amici Manera fratelli, Luciano e Franco, viticoltori da sempre ed ora, con l'aiuto dei figli enologi, produttori di ottimi vini di questa vallata vocata alla produzione di tutta la prestigiosa gamma di DOC e DOCG dell'albese
Salutati le starnazzanti oche e l'asinello dell'azienda agricola Manera, torniamo sulla piazza del paese ove ci attende la degustazione di alcuni dei piatti tipici della cucina langarola preparati dallo chef dell'Osteria Italia.
La strada per il rientro è ancora abbastanza lunga e quindi riprendiamo il cammino tornando sui nostri passi e proseguendo fintanto che la strada supera il torrente portandosi sulla sponda sinistra orografica dove si lascia il sentiero del “Bricco delle Capre” che prosegue sulla provinciale e s'imbocca sulla destra il “Sentiero delle Rocche”.
Si percorre un lungo tratto a lato del torrente Seno d’Elvio superando anche due ponticelli in legno e si raggiunge, in località Pertinace, la provinciale per Treiso e Barbaresco.
Si svolta a sinistra e, percorsi pochi metri, a destra seguendo la segnaletica per borgata Ressia da dove si sale, attraversando vigneti, fino al crinale della collina Altavilla.
Qui giunti è consigliabile una breve deviazione fino ad un vicino punto segnalato come belvedere panoramico sulla valle Tanaro e sulle prime colline del Roero.
Si percorre poi la sterrata che si snoda lungo il crinale della collina Altavilla fino a raggiungere il casale Giovia dove si svolta a destra su sterrata che scende alla provinciale Alba -Treiso, ma, prima di immettersi in questa, si svolta a destra su sentiero scalinato che permette di raggiungere la provinciale nei pressi del passaggio a livello e di chiudere l'anello.

Escursione effettuata il 10 maggio 2018
Compagnia dell'Anello formata per l'occasione da: Adriano, Alberto, Angelo, Franco e Gianni
Località di partenza: Alba 170m
Punto più elevato raggiunto: cascina Pezzati 369m
Dislivello cumulato in ascesa: 377m
Sviluppo complessivo del percorso: 12,3 km
Tempo in movimento: 3h 20'
Difficoltà: T (vedi scala difficoltà)

fotocronaca
...altre foto
Tracciato gps
mappa satellitare Wikiloc


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 18/5/2018 16:34  Aggiornato: 18/5/2018 16:34
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da:
Inviati: 268
 Re: Sentieri della collina di Alba: Bricco delle Capre e ...
Descrizione del percorso: Adriano
Fotocronaca: Angelo
Altre foto, tracciato GPS, mappa satellitare e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
38 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 38

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it