Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Racchette da neve : Monte San Bernardo da Lemma con le ciastre
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 23/01/18 11:00
Notizia riferita al: 18/01/18
Letture: 287
Racchette da neve

Passate le feste di fine anno, superate problematiche sanitarie e meteorologiche, festeggiato il nuovo arrivato, Mattia e i freschi nonni della Compagnia, ci si ritrova a riprendere confidenza con le nostre montagne in veste invernale.
I vecchi saggi, almeno una volta l’anno, comme d’habitude, propongono il M. San Bernardo – e poi non vengono…! Così, tanto per variare, a Compagnia dell’Anello ancora dimezzata, scegliamo la salita da Lemma, con orientamento est/nord-est nella speranza di trovare maggior innevamento rispetto al percorso all’adrech da Roccabruna. Lasciata l’auto in fondo alla frazione, a quota 1020 m poco prima del bivio che a dx scende alla Ruata Grossa, prendiamo diritto la strada asfaltata per il Santuario di Valmala. La percorreremo non più innevata, ahimè, ciastre a spalle, fino a quota 1200 m circa, quando sarà possibile usarle come si deve, cioè sotto i piedi.
Superato un bel pilone sacro –detto in loco Pilhoun di mort (!)- con affreschi molto ben conservati datati 1858, lasciamo a dx una deviazione per Brunetta (che ci fa qui? ci chiediamo, poi vediamo 4 piccole casette in basso e …. ci pare di capire).
Dopo esser passati oltre al lungo traversone che a dx conduce alla Meira Mattone e alla Madonna di Peralba, illuminate dal sole sulle ultime creste sopra Venasca e la pianura saluzzese, tralasciamo anche il sentiero che a sin. porta a Villar San Costanzo per il colle della Liretta.
Il nostro itinerario si sviluppa lungo il versante settentrionale degli ultimi pendii della displuviale Maira-Varaita, in mezzo a boschi misti di betulle e latifoglie, in parte sostituiti a monte da conifere: li troviamo ben “spettinati” dal tremendo vento dei giorni precedenti, con alberi abbattuti qua e là, ramaglie e foglie in abbondanza che sporcano di nero il percorso ed i pendii innevati.
Dopo i primi pezzi quasi pianeggianti la strada si innalza con tornanti e, passati i cartelli per la Fontana Fredda, supera infine le rampe più accentuate di un costone oltre il quale, dopo un’ora e mezza di marcia, fuoriusciamo dal bosco nel vasto pianoro del Passo di Pian Pietro (1352 m). Di qui ci appare in bella vista il non lontano Santuario di Valmala e a sin. in alto, illuminata dal sole, la croce di vetta del Monte San Bernardo, la nostra meta.
Trascuriamo il bivio che porta al Santuario e proseguiamo lungo l’ampia pista da fondo diretta verso il passo della Ciabra che risaliamo per giungere, abbandonatala con una svolta a sin, al Colle di Valmala (1541 m).
Non ci resta che proseguire verso la cima su tracce ben segnate lungo la dorsale, con un occhio a destra alla piana dronerese e l’altro alla bassa val Varaita, per arrivare in breve alla punta del M. San Bernardo (1625 m), dopo circa due ore e un quarto di cammino.
Scambiate quattro chiacchiere con amici trovati in cima, ci godiamo il bel paesaggio invernale e la splendida vista concessaci dalla giornata di sole sulla pianura cuneese e sui monti che ci circondano tutt’intorno fino al Viso. Dopo le foto di rito scendiamo alla vicina croce di Lemma-Rossana, poco più in basso ad est.
Su tracce adesso molto meno evidenti ci buttiamo per la discesa lungo il ripido sentiero che, rientrato nel bosco, cala a Pian Pietro, di cui vediamo il Nordic Ski Bar illuminato dal sole, che intendiamo raggiungere. Scendiamo al dritto su neve in parte farinosa e in parte gelata e rapidamente giungiamo a sistemarci sulle comode panche del dehors, pronto ad accoglierci per un gradito riposo sotto il sole. Così, provvediamo al meritato recupero energetico, prima di tornare a Lemma per il percorso di salita.
Conclusione all’altezza della bella giornata trascorsa: gradevolissima pausa a Busca per gustare i rinomati pasticcini di Fagiolo offerti da nonno Franco in onore di Mattia. E vai!!

Escursione effettuata il 18 gennaio 2018
Compagnia dell'Anello formata per l'occasione da: Alberto, Angelo, Franco e Gianni
Località di partenza: Fraz. Lemma di Rossana (CN) 1018m - Val Varaita
Punto più elevato raggiunto: Monte San Bernardo 1625m
Dislivello cumulato in ascesa: 673m
Sviluppo complessivo del percorso: 13.2 km
Tempo in movimento: 4h 15'
Difficoltà: E (vedi scala difficoltà)

fotocronaca
Tracciato gps


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 23/1/2018 11:03  Aggiornato: 23/1/2018 11:03
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da:
Inviati: 268
 Re: Monte San Bernardo da Lemma con le ciastre
Descrizione del percorso: Gianni
Fotocronaca e Tracciato GPS: Angelo
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
23 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 23

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it