Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Bric di Vola 1450m (Sentiero Valerio Tassone) da Robilante
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 21/11/17 17:50
Notizia riferita al: 16/11/17
Letture: 409

La Compagnia dell'Anello ha provato questo bellissimo itinerario che si sviluppa, tra fiammeggianti colori autunnali, sulle alture della sinistra orografica di Robilante, attraversando ben sedici borgate, sei punti religiosi, otto fontane e tre cime.
Inaugurato nel giugno 2017 dopo un lavoro di tre anni, il sentiero alterna boschi di castagni ottimamente conservati, a faggete, vecchie borgate, chiese e piloni votivi. Raggiunge alcuni punti panoramici di notevole interesse ed è intitolato al robilantese Valerio Tassone alpinista ed amante della montagna in tutte le sue forme, prematuramente scomparso nell’estate del 2010.
La tabella che s'incontra all'inizio del cammino informa, tra l'altro, che il percorso è fattibile in un tempo tra le 2,5 e le 4,5 ore... Trattandosi di un tragitto di oltre 16 km e oltre mille metri di dislivello e trovandoci nel paese del mitico ed inossidabile Marco Olmo, abbiamo subito capito chi è stato a rilevare il primo tempo! Comunque, sarà per la neve, ancora presente oltre i mille metri di quota, sarà per l'età dei componenti della Compagnia, ma il nostro tempo di percorrenza, escluse naturalmente le soste, non ha rispettato neppure il tempo più lungo, assestandosi sulle cinque ore...
Tutto questo per dire a chi intendesse provare questo interessante giro che non si tratta di un itinerario banale: specificatamente il tratto dopo le Piagge, dal colle tra la cava della Sibelco e il monte Pena, fino a poco prima di Tetto Angelo Custode, va affrontato con la dovuta attenzione e un adeguato allenamento; diversamente è consigliabile rientrare sul percorso che dalle Piagge scende direttamente a Robilante.
Ma veniamo alla descrizione del circuito, che abbiamo ripreso pari pari da quella fatta in occasione dell'inaugurazione del sentiero.
Arrivando in auto a Robilante, si può parcheggiare in Via Ghiglione, cioè la strada che s'imbocca sulla destra dalla rotonda all'inizio del paese, presso il Municipio e la Chiesa parrocchiale.
Il sentiero ha appunto inizio all'altezza del n. 7 di via Ghiglione, presso il museo della fisarmonica, svoltando a sinistra (cartello Sentiero Valerio Tassone) e imboccando lo stretto vicolo adiacente all’antico mulino del paese. Si prosegue su strada che presto diventa sterrata e dopo 200 m (palina) si devia a destra e si comincia la salita nel bosco di castagni sopra l’abitato di Robilante.
In breve si raggiunge la prima delle numerose borgate attraversate dal percorso: Tetto Valla (Tetto è il termine usato da queste parti in sostituzione di borgata), oltrepassato il quale, con numerosi saliscendi ed attraversando altri tetti, il sentiero assume direzione Sud.
Seguendo l’ottima taccatura arancione ed i cartelli indicatori SVT si raggiunge il bellissimo Tetto Rescasso (fontana); di qui si stacca uno dei percorsi di rientro che permettono di ridurre la lunghezza del percorso.
Superata la fontana di Tetto Rescasso il sentiero riprende la direzione Sud raggiungendo il pilone votivo di Snive (punto panoramico), di qui in breve si raggiunge il laghetto delle Piagge e con percorso leggermente più impegnativo la Madonnina della Luce (Panchina Gigante stile Big Bench e splendido punto panoramico).
Con facile discesa si raggiunge la piana delle Piagge con la sua bella chiesetta dedicata alla Madonna del Laghetto.
Siamo circa a metà percorso e qui si stacca il secondo percorso di rientro che permette di ridurre la lunghezza dell'itinerario evitando, come si diceva sopra, il tratto più tecnico.
Si prosegue in direzione Ovest (a destra della chiesetta) su strada sterrata, oltrepassando la barra di accesso alla zona della cava Sibelco e, al colle che immette nel versante di Roaschia e della valle Gesso, si svolta a destra su sentiero tra felci e noccioli selvatici.
Qui comincia la parte più avventurosa dell’itinerario dove si alternano saliscendi tra boschi di faggio e passaggi su facili roccette (2° grado) fino a raggiungere il Bec di Vola punto più alto del percorso (1450m) e successivamente Runc Capun, altro punto panoramico sulla pianura Cuneese.
Con discesa dapprima su sentiero tecnico in faggeta, poi su strada sterrata tra i castagni si raggiunge il Tetto Angelo Custode altro bellissimo esempio di architettura locale ottimamente conservata (pilone e fontana).
Qui abbiamo fatto la sosta più lunga per la pausa pranzo avendo l'opportunità e il piacere di conoscere il gentilissimo signor Enrico e ammirare le sue sculture lignee nonché gli affreschi eseguiti dalla moglie sui muri della casa. Siamo anche venuti a conoscenza che il signor Enrico è uno dei volontari che ha contribuito alla tracciatura del SVT realizzando la gran quantità di palinatura in legno disseminata sull'intero percorso.
A questo proposito pensiamo sia doveroso un ringraziamento a tutti i volontari che hanno lavorato per questa bella iniziativa a ricordo del loro amico prematuramente scomparso, aggiungendo che la segnalazione del sentiero, tra paline, tacche arancioni ed ometti, è eseguita in modo ineccepibile e non lascia mai dubbi sulla direzione da prendere.
Da Tetto Angelo Custode, si prosegue su strada sterrata fino ad incontrare l’asfalto e dopo circa 100 m si svolta a destra riprendendo il sentiero che, con percorso circolare tra noccioli e castagni, tocca dapprima il Pilone delle Balme, poi la cascata delle Balme ed il Tetto Castò (fontana), raggiungendo infine il centro abitato ed il museo della fisarmonica.

Escursione effettuata il 16 novembre 2017
Compagnia dell'Anello formata per l'occasione da: Adriano, Angelo, Antonio, Franco e José
Località di partenza: Robilante 686m – Valle Vermenagna (CN)
Punto più elevato raggiunto: Bric di Vola 1450m
Dislivello cumulato in ascesa: 1028m*
Sviluppo complessivo del percorso: 16,2 km*
Tempo in movimento: 5h 00'*
(*) dati rilevati tramite dispositivo GPS
Difficoltà: E (fino alle Piagge), EE (dalle Piagge a Tetto Angelo Custode), F (l'accesso al Belvedere di Runc Capun) vedi scala difficoltà

fotocronaca

...altre foto

Tracciato gps
mappa satellitare Wikilok


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 21/11/2017 17:58  Aggiornato: 21/11/2017 17:58
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da:
Inviati: 181
 Re: Bric di Vola 1450m (Sentiero Valerio Tassone) da Robi...
Descrizione del percorso: Adriano
Fotocronaca: Angelo
Altre foto, tracciato GPS, mappa satellitare e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
29 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 29

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it