Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Alpinismo : Refuge du Pavè (2840) e Col des Cretes des Chamois (3280)
Autore: muntagna (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 01/09/17 10:26
Notizia riferita al: 01/09/17
Letture: 223

Bella gita in due giorni, con partenza dal parcheggio di Villar d'Arene a circa 1700 mt.
Oggi a farci compagnia ci sono i simpatici e gentili Caterina e Fabrizio,coi quali da tre anni facciamo almeno una o più gite nel periodo delle vacanze.
Il sentiero dopo la primissima parte tranquilla, si inerpica per superare una bastionata rocciosa, in cui la valle si restringe parecchio, cui segue un attimo di respiro, per poi suoperare con numerosi tornanti un secondo balzo che porta ad una quota di circa 1950 mt.
A questo punto si lascia a sinistra il sentiero principale che sale verso il Rifugio de l'Alpe de Villar d'Arene a circa 2059 mt, prendendo il ramo di destra che percorre il fondo della Romanche.
Dopo il primo pezzo un po' arzigogolato, si entra nel grande, lunghissimo e semipianeggiante vallone percorso dalla Romanche, che si percorre con piacevole camminata
Dopo alcuni chilometri il vallone si divide in due: a sinistra verso le sorgenti delal Romanche e verso il Rif. Adele Blanchard a quasi 3200 mt ed a destra, la nostra meta, verso il Col de Clot des Cavales ed il Rifugio Pavè (2840 mt).
Si segue il sentiero che inizia a salire in modo più deciso e si porta sul filo di cresta della morena.
Ad un certo punto una traccia in discesa porta all'accesso diretto al rifugio tramite passaggi su roccia e cavi, mentre proseguendo, nostra scelta, si risale l'intero e ripido pendio morenico sino ad una quota di circa 2900 mt, in direzione del col des Clot des Cavales, da cui volgendo decisamente verso destra e con altre risalite e successiva discesa, si arriva al lago du Pavè ed al'omonimo rifugio, costituito da una baracca da cantiere, utilizzata dagli operai per la costruzione di un nuovo rifugio, che però venne distrutto da una valanga, per cui la baracca divenne il rifugio, molto essenziale.
Il mattino dopo, salita per pendii formati in gran parte da blocchi di pietra, sino al Col de la Crete des Chamois (3280 mt), stratto intaglio nella parete rocciosa, da cui si gode un magnifico sguardo sulla parete sud della Meije e sull'omonima Breche, il tutto ormai quasi completamente privo di ghiacciai

Ritorno per la stessa via di salita.

Zona: Brianzonnese, col del Lautaret
Partenza: parcheggio Villar d'Arene
Dislivello: 1° giorno 1258 mt (dati Garmin di Fabrizio) - 2° giorno 440 mt.
Album foto


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
28 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 28

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it