Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Racchette da neve : Tête de Roburent
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 24/02/17 23:47
Notizia riferita al: 23/02/17
Letture: 220
Racchette da neve

La Compagnia dell’Anello, dopo alcune gite a quote più basse in attesa dell'assestamento dell'ultima abbondante neve, decide di ritornare in alta quota, ma comunque su un itinerario “sicuro”.
Ciò anche per soddisfare una curiosità di José che da tempo desiderava vedere “l'effetto che fa” il Lago Superiore di Roburent in veste invernale.
Si parte da Cuneo con il cielo coperto e in Valle Stura incontriamo la nebbia, a tratti anche fitta, fino a Vinadio. Finalmente dopo Sambuco cominciamo a vedere in lontananza il cielo azzurro, come da previsioni meteo.
Giunti al Colle della Maddalena lasciamo l’auto nel parcheggio in località Le Pontet vicino al rio Oronaye, inforchiamo da subito le racchette da neve e incominciamo a salire su neve ghiacciata, prestando attenzione a non scivolare nei tratti più ripidi.
Durante l'ascesa siamo accompagnati dal latrare ed abbaiare dei cani da slitta che proviene dal basso ove gli husky hanno aperto la loro giornata di fatica in quota, presso le piste da fondo vicino al Rifugio della Pace.
Raggiungiamo veloci il bivio per il Col de la Gypière del l’Oronaye, a quota 2240 metri, e deviamo verso destra, ormai al sole, verso il Lago Oronaye e sotto l’imponente bellezza del Bec du Lièvre.
La neve è splendida, il sole che vi si riflette rende spettacolare tutto il paesaggio che ci circonda e le ombre sulla neve evocano strane forme animalesche...
Raggiungiamo così il Lago Oronaye innevato, che costeggiamo sulla sinistra (destra orografica) e, dopo una veloce colazione, con il vento che incomincia a soffiare, proseguiamo la salita costeggiando le cime della Manse, della Punta Villadel, del Massiccio dell’Oronaye e del Monte Feuillas fino a raggiungere il Colle di Roburent a quota 2496 metri.
Di qui la vista sul sottostante Lago Superiore di Roburent, con il suo castello di roccia, è spettacolare e finalmente José è appagato e ringrazia gli amici che hanno appoggiato e sostenuto la sua aspirazione per il raggiungimento di questa meta.
Ma ecco che la “puntite”colpisce ancora: Adriano propone di salire sulla vicina cima della Tête de Roburent e quasi tutti si dicono d’accordo a patto che si parta subito.
Il pendio si fa subito più dritto, la neve intonsa spesso non tiene sotto lo sforzo e cede, ma, una volta raggiunta la cresta, la salita si presenta più facile e meno faticosa. Sotto la cima dobbiamo lasciare le ciastre e proseguire gli ultimi metri su roccia scoperta fino a raggiungere la vetta a quota 2629 metri.
Lo spettacolo è indescrivibile, tutto attorno le montagne splendono e riflettono la luce del sole, siamo ammutoliti e soddisfatti e si sprecano le foto.
Addirittura Alberto chiede di essere immortalato da solo e subito scatta la domanda “è per il ricordino?”: non riportiamo i commenti.
Anche se sulla cima non c’è vento riprendiamo presto la via del ritorno per fermarci a fare un veloce pranzo più sotto al bivio verso la Gypière, in piedi, contro un cubico masso erratico, in teoria al riparo dal vento e accompagnati dal passaggio di alcuni sciatori che scendono dal vallone soprastante.
Di qui finiamo in breve il nostro giro presso il parcheggio non prima di aver salutato dall’alto le mute dei cani husky che, instancabili, continuano a trainare sulla neve i turisti...

Escursione effettuata il 23 febbraio 2017
Compagnia dell'Anello formata da: Adriano, Alberto, Angelo, Franco, José e Osvaldo
Località di partenza: Le Pontet 1966m – Col de Larche – Valle Stura di Demonte (CN)
Punto più elevato raggiunto: Tête de Roburent 2629m
Dislivello cumulato in ascesa: 730m
Sviluppo complessivo del percorso: km 12,3
Tempo in movimento: 4h
Difficoltà E (EE il tratto dal Colle alla Tête de Roburent) (vedi scala difficoltà)

fotocronaca
...altre foto
Tracciato gps
mappa satellitare


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 25/2/2017 2:26  Aggiornato: 25/2/2017 2:26
Maestro
Iscritto: 27/12/2015
Da:
Inviati: 114
 Re: Tête de Roburent
Descrizione del percorso: José
Fotocronaca: Angelo
Altre foto: Adriano e José
Tracciato GPS e Mappa satellitare: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
18 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 18

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it