Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Sci ripido : Gran Paradiso - parete Nord, via Adami
Autore: gbona (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 17/06/13 12:11
Notizia riferita al: 15/06/13
Letture: 1612
Sci ripido

Prima che l'anticiclone africano metta la parola fine alla stagione sciistica, mi piacerebbe chiudere con qualcosa di grandioso e di soddisfazione (rapportato a me, ovviamente..).
In settimana saggio i potenziali compagni per una puntata al Gran Paradiso e alla fine i progetti e la disponibilità coincidono parzialmente con quelli di Enrico e Pasquale!
Venerdì sera parto da Genova alle 19 e ci troviamo alle 21 all'appuntamento al casello di Ivrea.
Carichiamo la Focus di Enrico con tende, zaini, sacchi a pelo, con l'intenzione di bivaccare qualche ora al parcheggio.
Salendo lungo la Valsavarenche, lo sconforto ci prende, notando che le nuvole si addensano e una pioggerellina ci accompagna fino a Pravieux
sono le 22:30 e ci rassegnamo a bivaccare incastrati in auto..
Dopo un buon riposo, alle 2:15 iniziamo preparativi con un'abbondante colazione e alle 3 ci incamminiamo alle sole luci delle frontali..
Si parla poco, ognuno immerso nella notte e nei suoi pensieri, al passo spedito quasi per lasciarci indietro la notte il prima possibile e raggiungere la neve e la luce.
Alle 5 siamo alla prima neve e calziamo sci / ciaspole.
La tenue luce dell'alba ci riscalda un pò e l'umore migliora! Appare la Nord! E il nostro percorso diventa chiaro!
Continuiamo decisi fin sotto la terminale, dietro alle numerose cordate destinate alla Nord vera e propria e partite dal rifugio.
Noi invece siamo ben determinati a salira la via Adami, meglio innevata e soprattutto appena tracciata!
Picche, ramponi, due passi leggeri sulla terminale et voilà! Siamo in piena parete nord del Gran Paradiso!
Maciniamo veloci sulle tracce del solitario che ci precede. La pendenza è subito importante e non mollerà fino alla fine.
Neve dura, ma si sfonda bene con i ramponi.
Siamo all'uscita, io sono distrutto e raggiungo l'amico di Borgosesia che si è fermato poco sotto il colle per prepararsi a scendere con gli sci.
Enrico e Pasquale, fedeli al loro programma, proseguono fino in cima per effettuare la traversata dalla normale; io invece rimango per scendere con gli sci..
Un rapido saluto, 'in bocca al lupo' e ci dividiamo.
Qualche parola con il nuovo simpatico amico, attendendo l'arrivo di altri sciatori dal basso.
Alla fine siamo in quattro alla piazzola di partenza.. I dubbi sulla discesa sono tanti: la neve è dura e l'aria gelida la conserverà per tutto il giorno. Io preferisco muovermi: penso che aspettare oltre non cambi un granchè..
Prime derapate caute per saggiare la neve poi la prima curva.. continuo alternando derapate a curve, fidandomi solo delle lamine. La crosta non cede, ma per fortuna è abbastanza liscia e regolare. In ogni caso è vietato cadere: la pendenza è sempre sopra i 45°.
dopo i primi 100mt prendo più confidenza e riesco a rilassarmi un pò! Poi spostamento deciso a sinistra per passare la terminale dove è ben chiusa..
FATTA!
E' andata! due parole con due bravissimi ragazzi di Milano scesi subito dopo di me e poi un pò di tregua a coscie e polpacci, rimasti in tensione per tutta la discesa!
Il resto è una divertente serie di curve su neve primaverile tendente al marcio,
Non ricordo molto del resto della discesa: i miei pensieri sono rimasti catturati in quegli istanti in parete, quando devi essere presente in ogni muscolo, in ogni tendine, consapevole di ogni movimento.. Una sensazione magica!
La neve è finita.. mi rilasso al sole, seduto su un masso. Sono le 11:30 e l'aria è frizzante in barba al caldo africano annunciato!
Prendo contatto con Enrico e Pasquale: stanno scendendo lungo la normale e ci vorrà ancora un pò: stanno facendo una traversata complessa e di soddisfazione!
Meglio così! Scenderò in tutta calma il sentiero, senza la fretta di dover rispettare dei tempi!
Alla fine ci riuniremo al parcheggio, e concluderemo la giornata con vino bianco, speck, pane e crostata!
Io mi porto a casa la soddisfazione di una discesa impegnativa anche se non fatta con stile impeccabile, ma grazie alla quale ho acquisito una maggior fiducia in me stesso.
Buona Estate a tutti!

Data: 15-06-2013
Quota max: 3850
Partenza da: Pravieux
Quota partenza: 1834
Dislivello: 2016
Zona: Gran Paradiso
Difficoltà: II / 5.2 / E4

Album Foto


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
emilio
Inviato: 21/6/2013 22:56  Aggiornato: 21/6/2013 22:58
Guru
Iscritto: 25/7/2005
Da: Rivoli
Inviati: 324
 Re: Gran Paradiso - parete Nord, via Adami
scusa, ma per banale intendevo il complimento (sai,"Bravi!"come dire "complimenti" oppure "congratulazioni", può apparire un po' banale, capito no?!).

...pensare che la nord del Gran Paradiso sia balale...

E chi sono, Messner?

Autore Commento
muntagna
Inviato: 19/6/2013 8:15  Aggiornato: 19/6/2013 8:15
Guru
Iscritto: 27/10/2007
Da: Borgaro
Inviati: 2200
 Re: Gran Paradiso - parete Nord, via Adami
Mi unisco ai complimenti

banale un par del bale

Di grande soddisfazione piuttosto.

Di banale in montagna c'è poco come dimostra il caso di quei due poveretti che ci hanno lasciato la vita.

Autore Commento
emilio
Inviato: 17/6/2013 23:12  Aggiornato: 17/6/2013 23:12
Guru
Iscritto: 25/7/2005
Da: Rivoli
Inviati: 324
 Re: Gran Paradiso - parete Nord, via Adami
sarà banale, ma un bel "BRAVI!"
non ve lo leva nessuno.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
104 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 104

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it