Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Alpinismo : Tete de l'Homme (Brec de l'Homme) - 29 luglio
Autore: klaus (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 29/07/12 17:44
Notizia riferita al: 29/07/12
Letture: 1079

Un gradito ritorno sulla Tete de l’Homme, dopo alcuni anni che l’avevo salita partendo dalla piana di Stroppia, biv. Barenghi, lago nove Colori…troppo lunga. Oggi parto da quota 2000 alle grange Collet e faccio il vallone dell’Infernetto e passati i laghetti omonimi, dopo breve percorso, abbandono il sentiero per il colle Ciaslaras e vado a reperire verso quota 2850 le tacche rosso-blu del sentiero Cavallero. Una faticosa salita su terreno franoso e sono alla base delle rocce che sostengono il passo Terre Nere : qui cominciano le catene che con percorso esposto (meno male che ci sono…per me!) in breve fanno arrivare al suddetto passo. Una traccia sale verso destra fino ad una barra rocciosa che si scala facilmente ed immette in un canalino con alcuni ometti, pochi minuti di faticosa salita e si arriva in cresta ad una trentina di metri dalle due piccole croci della tete de l’Homme.
Di fermarsi molto oggi non se ne parla…il vento che tiene lontane le nuvole è fortissimo anche se non freddo e dopo una firma sul libro di vetta comincio la discesa per la stessa via di salita.
Tornato al passo Terre Nere seguo il sentiero Cavallero che scende quasi a lambire il lago dei 9 Colori e risale al colle Gippiera. Una breve discesa e arrivo al biv. Barenghi dove incontro un mucchio di escursionisti, quattro chiacchiere e riparto con le tacche giallo-blu del sentiero Icardi verso il colle dell’Infernetto, salvo fermarmi quando è ormai mezzogiorno al piccolo laghetto innominato sotto la “finestra”…questo piccolo laghetto (massimo 500 mq) è veramente bellissimo, sembra una piscina naturale…peccato che siamo a quasi 2800 m. e l’acqua è freddissima, se no…
Faccio la sosta pranzo e con un’ultima breve risalita vado al colle dell’Infernetto, per poi scendere ai laghetti e al bivio lasciati all’andata. Da qui in circa un’ora torno all’auto…oggi felicissimo per la giornata stupenda, per il bel giro fatto, e…per altre cose più personali.
In questa zona mi manca il Buc De Nubiera…che dici, Rino, si va? Si va, si va…


Data : 29/07/2012
Zona : valle Maira
Partenza : grange Collet, m. 2000
Quota max : tete de l’Homme, m. 3202
Dislivello totale : m. 1350
Difficoltà : F / F+


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
25 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 25

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it