Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

SciAlpinismo : Cima del Van, oggi quasi sconosciuta...12-febbraio-2012
Autore: Jacolus (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 12/02/12 20:18
Notizia riferita al: 12/02/12
Letture: 1538

Questa volta ho giocato d’astuzia per riuscire a trovare un pendio intonso tutto per noi, sarà egoismo,ma andare dove non c’è ancora passato nessuno,da più sapore alla gita. Giovedì scorso ho reclamizzato ben bene sul web la gita al Balour,in modo che facesse da “civetta” si perché in fondo avevo già adocchiato la cima del Van,tutta bella cotonata di neve,e non una traccia! Naturalmente sono stato zitto,presentandola sola alla mattina ai miei amici,fiducioso che avrebbero accettato la mia proposta.

Che fortuna! Arriviamo a Roaschia che è appena passato lo spartineve per un km di stradina che ci immette nel vallone del Van,non una traccia! Il pendio tutto per noi,ma che dico pendio, un bel vallone in una bella boschina che ci toglie da occhi indiscreti,così da per la strada di sotto tutti gli sci-alp che percorrono la valle con l’auto non notano la nostra presenza,si perché il “nemico” ci guarda! Che bello salire in quell’atmosfera ovattata nella boschina un vero posto da cinghiali,ma con una neve,che neve!

Salendo tendiamo l’orecchio se qualcuno sta salendo,no nessuno,ma…il “nemico" non viene da dietro, ma da sopra! Mi spiego: mentre stò battendo allegramente la traccia,sento delle voci,non non è possibile! Dietro nessuno,ma ecco sbucare dal bosco che sale dal vallone del Balour un nutrito gruppo di ski-alp, non credo ai miei occhi,”m’accatto na pistola!” esclamo sconfortato. Se non bastasse un signore che era in fondo alla fila mi dice:scommetto che ora seguite la nostra traccia! Divento verde di bile,sentimi dire del succhia ruote,no! è troppo. Vorrei farmi una traccia parallela solo per non usare la loro,ma poi decido un’altra tattica,voglio dimostrare con chi hanno a che fare,ingrano la quarta e sorpasso uno dopo l’altro fino a raggiungere il battipista,e poi in modo apparentemente generoso mi offro il mio aiuto a battere la traccia,ma in fondo non sono generoso ma egoista,voglio fare prevalere il mio “io”

Io e i miei amici ci diamo sistematicamente il cambio,la neve è tanta e la fatica anche. Quando arriviamo ai piedi del pendio finale,il gruppo che abbiamo incrociato punta il colle del Van,lasciandoci il campo libero,mancano solo più duecento metri ma sono i più terribili. con la pendenza si affonda nella neve fino alle cosce,nelle girate da fermo non serve più la tecnica ma tanta,tanta forza. Per fortuna quando si arriva sulla dorsale la neve diminuisce e la pendenza anche,pensare che stavamo già vedendo la madonna con tutta quella fatica. No! non era una visione,era proprio la statua di una madonna sulla vetta che vedevamo!

In breve arriviamo in cima ma solo dalla madonnina,non andiamo sulla cima principale dove c’è la croce,tanto è alta uguale e poi,va bene così,siamo già pienamente soddisfatti di averci guadagnato la salita, buttiamo l’occhio sul Balour,che disastro,ci saranno centinaia di ski-alp. Come siamo fortunati ad avere in pendio tutto per noi e che pendio! Discesa da sogno,la neve di toccava le orecchie sembrava di nuotare,e anche giù nel bosco è stato divertente,dribblare tutta quella ramaglia con una neve così è stato facilissimo. Si! Giocare d’astuzia ha dato i suoi frutti,però mi fa capire sempre più una cosa: che i più degli ski-alp vuole certezze,va dove è già stata recensita una gita,e meno male! Così per noi argonauti dello sci-alpinismo consultiamo il web per vedere le gite fatte in modo di andare da un’altra parte dove non ci sono notizie!


Data:12-febbraio-2012
Località partenza:poco sopra Roaschia per la strada del colle del Van
Quota partenza 900 c.
Quota vetta: 1967 mt
Dislivello: 1067 mt.
Difficoltà: BS

Album foto


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
felix
Inviato: 14/2/2012 14:50  Aggiornato: 14/2/2012 15:03
Matricola
Iscritto: 9/8/2011
Da:
Inviati: 6
 Re: Cima del Van, oggi quasi sconosciuta...12-febbraio-2012
.... comunque è vero che oggigiorno lo skialp è cambiato parecchio rispetto a solo 15 anni fa quando ho iniziato io..ora per trovare pendii intonsi o gite senza folla bisogna essere pensionati (destino che per noi mai si avvererà), prendere ferie oppure buttarsi sullo sci ripido !
ad ogni modo mi sono fatto tre gite facili in un mare di farina senza incontrare nessuno e di domenica...ma non dico mica dove !
Buone curve a tutti!
Ps. quanta invidia per Jacolus, pensionato in gamba che può fare tante gite che io solo posso sognare..

Autore Commento
gbona
Inviato: 13/2/2012 17:19  Aggiornato: 13/2/2012 17:20
Guru
Iscritto: 22/11/2006
Da: Sant'Olcese (GE)
Inviati: 237
 Re: Cima del Van, oggi quasi sconosciuta...12-febbraio-2012
Caro Jacolus!
Anche io detesto (come tutti credo) la folla..
La passione di andar per monti di solito fa comunella con il bisogno di solitudine, dove solo pochi intimi amici sono ammessi.
Il problema è che quando hai solo quella domenica al mese, perchè, vuoi la famiglia, vuoi il lavoro, vuoi il meteo, vuoi il fisico.. ti limitano il tempo libero, tutti preferiremmo non "toppare" la gita e quindi andiamo sulle certezze..
Mettici anche 2 ore e mezza di auto solo per arrivare a mettere gli sci, la sveglia di notte, il giorno dopo che devi andare a lavorare.. Almeno la tua gita dovrà pur essere di grande soddisfazione!
Non stupirti se noi altri ski-alp siamo un pò pecoroni..
Forse detesto questa condizione più di te, ma molte volte mi sono trovato a seguire testa bassa altri 30 sciatori davanti.. sigh!
Buon divertimento e mi raccomando: sempre almeno tre gite alla settimana!! Così abbiamo da leggere!!

Autore Commento
Jacolus
Inviato: 13/2/2012 17:59  Aggiornato: 13/2/2012 17:59
Iscritto: 5/12/2008
Da: Piasco
Inviati: 10819
 Re: Cima del Van, oggi quasi sconosciuta...12-febbraio-2012
Si! hai ragione...ormai a volte sono un pò fuori dalla realtà,da anni sono abituato a ragionare da pensionato,e ad avere tutto il tempo a disposizione,quindi avere molta facoltà di scelta degli intinerari,e quando ne trovo uno con tanta bella neve,lo recensisco molto volentieri,con la speranza che quando altri arrivino in punta,spazzino lo sguardo attorno,ci sono sempre altri bei pendii,magari meno noti,o adirittura sconosciuti che non aspettano altro che essere accarezzati con gli sci,poi magari vuoi per una cosa o per l'altra non si ci arriverà mai a salirli ed a scenderli,ma l'importante e avere avuto il desiderio di farlo e di guardare un oltre l'orizzonte...
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
22 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 22

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it