Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : M. Fantino - 22/01/2012
Autore: klaus (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 22/01/12 18:36
Notizia riferita al: 22/01/12
Letture: 1095

Il tempo insiste a mantenersi al bello, sono d’accordo con Jacolus che prima o poi i nodi verranno al pettine e questo inverno anomalo lo pagheremo…ma per il momento non si puo’ fare altro che continuare a camminare, sperando che in futuro non ci tocchi poi …correre!
Parcheggio l’auto al ponte de Murao, al bivio tra stalla Rossa e stalla Buorch, sono gia’ le 8,45 ma non si vede ancora nessun altro. Seguendo la stradina dissestata e ogni tanto coperta di ghiaccio (ma nessun problema) arrivo e passo in breve la stalla Buorch e dopo circa un’ora mi fermo un attimo a sella Piagna (solo piu’ ruderi). Qui pensavo finisse la pista forestale invece continua a destra della sella e con comodi tornanti passa accanto a sella Spa e da qui si punta all’evidente dente…(evi-dente-dente…ah ah) della Brignola sullo spartiacque con la valle Maudagna.
Altra breve sosta e riparto seguendo il filo superando la quota innominata 2068 per poi scendere al pian Camozzera…ho capito perche’ l’hanno chiamata cosi’ : arrivando in silenzio mi sono tolto il capriccio di mettermi a contare i camosci che qui stazionano…sono arrivato fino a 90 poi qualcuno di loro mi ha sentito o annusato e c’e’ stato un fuggi fuggi generale…ma non ero ancora nemmeno a meta’ nel conteggio : incredibile, non ne avevo mai visti cosi’ tanti tutti assieme! Quando hanno cominciato a correre il rumore sembrava un rombo di tuono, e si che non sono bufali…
Insomma in pochi attimi mi sono ritrovato nuovamente solo come per tutta la giornata. Dal pian Camozzera non resta che salire l’ultima ripida rampa che da’ accesso alla vetta del m. Fantino con la sua bella croce. C’ero gia’ stato, ma nella nebbia fitta…
Oggi gia’ sapendo che la giornata era di quelle spettacolari meteorologicamente parlando, mi sono portato il binocolo “grosso”…ho faticato un po’ di piu’ ma ne e’ valsa la pena: a parte le marittime nascoste dal Mondole’ gia’ a occhio nudo lo sguardo arrivava fino alla lucente (in un po’ di foschia) basilica di Superga e con l’aiuto del binocolone-one-one-one sono riuscito a distinguere benissimo alcune cime delle Dolomiti, per non parlare della Vallèe e di tutte le cime fino al Brec de Chambeyron…bellissimo. Inoltre la pianura sembrava li’ a due passi e sono riuscito a vedere anche casa mia nitidamente.

Dopo la lunga sosta contemplativa sono sceso a sella Brignola e ho scalato la piccola guglietta del dente della Brignola, vetta che non consente la posizione eretta, ma ci si deve accontentare di toccarla con il quinto punto…Su “in cima” la danno PD, saranno circa 10-12 metri di arrampicata,…certo che andare a cavalcioni su quell’esile filo di cresta e’ una tortura per i gioielli di famiglia…
Ridisceso a sella Brignola mi porto velocemente a sella Spa per mangiare al sole e riposarmi dalle fatiche (…) per poi scendere in circa un’altra ora al ponte del Murao dove ci sono diverse altre auto parcheggiate…ma non ho visto nessuno per tutto l’itinerario.
Una bellissima gita, stra-consigliata.


Data : 22/01/2012
Zona : valle Corsaglia
Localita’ partenza : ponte del Murao, m. 977
Vetta : m. Fantino, m. 2094
Dislivello : m.1250 circa con le risalite
Difficolta’ : EE (dente della Brignola F+/PD-)



Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
18 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 18

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it