Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Torre Saracena
Autore: klaus (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 23/03/11 18:20
Notizia riferita al: 23/03/11
Letture: 945

Breve e facile (tranne gli ultimi 50 metri) escursione a visitare quello che resta della torre Saracena che dall’alto di un ardito spuntone di roccia domina un tratto di fondovalle Tanaro.
Che poi non furono i Saraceni a costruirla e’ ormai certo ma la leggenda dice che servi’ da rifugio ai predoni, in cui rinchiusero una leggiadra fanciulla. Come tutte le favole ando’ a buon fine, la fanciulla venne liberata da un giovane della zona che getto’ tutti i Saraceni dal precipizio oltre la torre.
L’itinerario inizia dalla piccola frazione di Garessio cioe’ Barchi, che si raggiunge sottopassando la ferrovia presso la stazione di Eca-Nasago’. Da Barchi si segue la piccola stradina che passa accanto al cimitero e diventa subito sterrata salendo dolcemente nel bel bosco di castagni. Si incontrano due bivi e si tiene sempre la sinistra attraversando poi il rio su un ponte di pietra e passando vicino ad un ultimo gruppo di case. Al successivo bivio si tiene ancora la sinistra e con un traverso la mulattiera raggiunge la base dello sperone roccioso, dove ci si trova dinanzi all’ultimo strappo, una fenditura nella roccia (canalino) piu’ ripido e protetto da catene, comunque non banalissimo. Risalito il canalino (50 metri) si vince l’ultimo saltino con l’aiuto delle mani e si raggiunge il ponticello che da’ accesso alla porticina della torre.
Meglio di quanto si possa immaginare, con il solo difetto di essere una gita breve…Per il ritorno, ridisceso con attenzione il canalino, si puo’ tornare direttamente a Barchi sfruttando un sentierino che scende molto piu’ ripidamente della via percorsa in salita.
In totale, prendendosela mooolto con calma, si possono preventivare un paio d’ore per effettuare tutto il giro descritto. Consigliato per chi ha solo una mezza giornata libera e comunque la torre e la sua posizione meritano una visita.




Data 23/03//2011
Partenza Barchi (garessio) m. 663
Quota “vetta” m. 893
Dislivello m.230
Difficolta’ E


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
klaus
Inviato: 24/3/2011 18:38  Aggiornato: 24/3/2011 18:39
Guru
Iscritto: 14/2/2010
Da: Magliano Alpi
Inviati: 696
 Re: Torre Saracena
Le sai proprio tutte, eh Jacolus ?
E' un peccato che gli sci non siano i miei ferri del mestiere se no ci saremmo gia' incontrati su qualche cima...Ma c'e' tempo e se non ci incontreremo in vetta sicuramente con le gambe sotto il tavolo da qualche parte a gustare un po' di nettare...

Autore Commento
Jacolus
Inviato: 23/3/2011 20:29  Aggiornato: 23/3/2011 20:29
Iscritto: 5/12/2008
Da: Piasco
Inviati: 10819
 Re: Torre Saracena
Bellissima la leggenda... me la raccontò anche il compianto Enzo Odello che oltre ad essere stato il mio "capo turno" in fabbrica era sopatutto uno profondo conoscitore storico. Essendo di Garessio conosceva molto bene la sua terra natia...Grazie per averla riproposta, non dobbiamo dimenticare il passato anche se...a volte viene mitizzato e diventa leggenda...un fondo di verità c'è sempre!
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
20 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 20

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it