Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

SciAlpinismo : TETE DE FER 13/3
Autore: pierriccardo (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 14/03/07 16:33
Notizia riferita al: 14/03/07
Letture: 2446

Se non ci siete mai stati, come me, scendete giù con l'auto da Maison Meane fino al torrente (Ubayette); parcheggiate. Guardate bene la carta e il libro di Campana. Se siete furbi come me sbaglierete senz'altro strada. Credo che non avevo letto bene, ed ho preso a salire sulla sx orografica della valletta troppo presto.
Di neve neanche parlarne di qui, mentre dalla parte oposta mi pareva ce ne fosse un po', ma sembrava troppo ripido e roccioso.
Così sono salito fino a 2200m, praticamente arrampicandomi sull'erba e pietrisco.
Visto che mi trovavo dall'altra parte avrei fatto meglio a salire al Bec de l'Aigle, che ero sulla via giusta.
Ma io no! Dovevo andare a Tete de Fer, e lì andrò.
Vedo 250m sotto di me la bella valletta da cui, col senno di poi, avrei dovuto salire, passando sul bel sentiero innevato dall'altra parte della valletta(fatto scendendo: si arriva colla tavola ai piedi fino all'auto, se non fonde anche questa).
Scendo nella valletta, la risalgo e poi piglio a sinistra, un bel canalino sui 35 gradi, ma decido che con le mie ciaspole è meglio andare su dritti che mettersi a fare zig-zag e traversi su per quelle vallette e gobbette che andrebbero diritte all'obbiettivo.
Infatti il canalino, a metà, si addrizza parecchio e la neve non è così dura come amerei, ma ci sono tratti di crosticinenon autoreggenti e di polvere su fondo duro che mi fanno arrabbiare a me ed alle mie ciaspole.
Naturalmente i ramponi li ho lasciati in auto… figurati se mi caricavo di roba per una volta che mi sarebbero venuti a taglio!!
Arrivo a q.2550 circa, di più non si sale, ci sono le roccette, ma tanto io devo andare a destra, verso la cresta che mi porta a tete de Fer.
Infatti mi sposto a destra e vedo che sono risalito troppo; dovrei dinuovo scendere e poi risalire.
Ma oramai mi sono rotto di sbagliare, per oggi e ci ho già messo 3,5 ore.
Oramai la strada giusta la so, ci ritorno domani.
Mi butto giù, non per il canalino, perché la neve non mi piace, la prendo più larga, ma nemmeno lì c'è da scherzare, le pendenze fino al fondo del vallone sono abbastanza severe, anche se una spanna di polvere mi salva dal fondo che a tratti è molto duro.
Ma così terrà ancora per un bel po'.
All'auto mi concedo un bel panino con la peperonata(!!!!!!!!!), ho fatto bene a non mangiarlo in cima, infatti mi addormento al sole e mi sveglio nel bel mezzo di un incubo, stavo sognando di essere sotto una valanga, faceva freddo, …..invece era solo andato via il sole.

E per fortuna che ho ritardato un po' la discesa, perché sulla statale, sotto Bersezio, si era appena rovesciato in mezzo alla strada, un camion-cisterna. L'autista era ancora imprigionato nella cabina.
Ho incontrato i vigili del fuoco mezz'ora dopo, molto più giù.
E poi dicono che la peperonata è pesante… a me non ha fatto che bene: ricordatevi solo di non berci dell'acqua, in questo caso potreste rimanerci. Io per caso avevo del barbera.


Data: 13/03/2007
Quota max: 2880
Partenza da: Maison Meane (Larche)
Quota partenza: 1680
Dislivello: 1200
Zona: Vallée de l'Ubayette, FRA, Alpes Maritimes
Difficoltà: bsa

Album Foto
Tracciato GPS


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
19 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 19

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it