Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

SciAlpinismo : Bric la Piata...una giornata memorabile...03-febb.-2010
Autore: Jacolus (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 04/02/10 07:37
Notizia riferita al: 04/02/10
Letture: 1870

Partire con gli sci ai piedi dal basso,ovverosia, quasi dalla pianura non è cosa da tutti gli anni, poi trovare anche la neve farinosa in virtù del freddo intenso degl’ultimi giorni,è semplicemente fantastico. Queste due condizioni assommate fanno si che un modesto itinerario di bassa montagna diventi eccezionalmente bello per le rare condizione verificatosi. Infine come valore aggiunto all’allegra combriccola c’è anche la frizzante Noemi la giornata diventa memorabile, e non solo per questo,poi racconterò...
Partiamo abbastanza tardi dalla frazione Croesio la nostra amica prima ha dovuto portare Margherita all’asilo, siamo poco oltre i 600 metri di quota attraversiamo dei bei pendii aprici prima di inoltrarci in un bel bosco di castagni, una spessa coltre di neve farinosa fa sembrare il paesaggio surreale. Dopo una bella boschina arriviamo al rif. degli alpini san Bernardo,approfittiamo di un’area pic-nic per tagliare il primo salame e stappare la prima bottiglia. Diamo anche un’occhiata dentro al rifugio,e con stupore ci troviamo parcheggiato un carrello della spesa,cose da pazzi! Poi a può servire quassù? Ma se ha terra in modo surreale c’è la rappresentazione dell’inutilità della materia, in alto sulla volta, dei splendidi affreschi rappresentano l’ utilità per spirito.
Rimango incantato ad ammirare tanta bellezza,quando i miei amici mi destano,si fa tardi,Noemi deve ritornare per le 16 a prendere sua figlia all’asilo. Quindi bando agl’indugi. C’è la strada ben tracciata,ma troppo facile seguirla! Prendiamo su per la dorsale attraversando un’infame boschina,ma è bello cercarsi la strada. Certo, non centrare il Bric la Piata sarebbe un’infamia per dei sci-nauti come noi!
Fortunatamente la ramaglia si dirada ,appaiono di fronte a noi i bellissimi pendii della Piata da far invidia alla più famosa Garitta Nuova. Mezzogiorno spaccato siamo in vetta,si fa per dire,perchè è un lungo e ampio pianoro. Tira una “bisa” che ci fa subito levare le pelli, scendiamo costeggiando la fitta pineta che la caratterizza. La neve anche se molto arata è farinosa. Più a valle finalmente presso delle baite possiamo dar sfogo ai nostri appetiti e a quelli di Jolie, per lei, più gente c’è e più trova da mangiare...
Poi un’ultima discesa slalomando tra i castagni, sembra incredibile! Alle tre siamo dall’auto,la nostra amica ormai senza voce per le urla di entusiasmo lanciate durante la discesa, è arrivata in tempo per prendere la sua Margherita all’asilo.
Ma per me questo giorno e memorabile anche per un altro motivo:Arrivo a casa mio figlio più giovane,mi dice:ho trovato casa ,lascio il domo,vado a vivere da solo! ciau Papi! Non mi chiamare come quello là! Li dico con un gesto di stizza,poi continuo:non sarai stato mica contagiato dalla sparata del ministro Brunetta che invita i giovani di lasciare i genitori prima possibile,perche così cresceranno più in fretta! Guarda che quello lì, è rimasto piccolo!
No! mi risponde, è stato il tuo amore per la libertà a contagiarmi,ti ricordi quella canzone dei Nomadi che mi insegnasti da piccolo che faceva così:
...prendi la chitarra e vai,per il mondo dove vuoi
canta, canta i sogni tuoi prendi la chitarra e vai...
Sai... un lavoro c’è l’ho un tetto l’ho trovato,voglio provare ad essere autosufficiente. Mi saluta ed esce di casa...
Lo guardo ancora scendere le scale con lo zaino pieno di speranze e la chitarra in spalla, lo vedo correre verso i suoi sogni. Poi quando la porta si chiude mi volto verso Carla,ha gli occhi gonfi, la abbraccio forte le dò una carezza e le asciugo una lacrima. Poi le sussurro nell'orecchio: Che ne diresti di fare quel viaggio che abbiamo sempre rimandato?!...C’est la vie!

data:03-febb.-2010
località di partenza: fraz. Croesio di Paesana
quota di partenza:630 mt.
quota vetta: 1730 mt.
dislivello:1100 mt.
difficoltà: MS.

Album foto


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
titti
Inviato: 5/2/2010 17:10  Aggiornato: 5/2/2010 17:10
Allievo
Iscritto: 25/11/2009
Da:
Inviati: 35
 Re: Bric la Piata...una giornata memorabile...03-febb.-2010
allora aspettiamo tue notizie da quel memorabile viaggio...la montagna può attendere! Auguri al figlio non più bamboccione allevato dagli ideali

Autore Commento
Jacolus
Inviato: 6/2/2010 17:43  Aggiornato: 6/2/2010 17:44
Iscritto: 5/12/2008
Da: Piasco
Inviati: 10819
 Re: Bric la Piata...una giornata memorabile...03-febb.-2010
Grazie! se non succede nulla all'inzio di aprile sarà il periodo più propizio,sai...cade l'anniversario di 40 anni che la moglie mi sopporta... dovrò premiarla per la sua caparbietà,sono un marito difficile!
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
17 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 17

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it