Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Sci ripido : Solitaria esplorazione alla parete NordEst del monte Aiona
Autore: gbona (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 01/03/09 11:58
Notizia riferita al: 01/03/09
Letture: 1315
Sci ripido

Cos'è che ti fa alzare alle cinque, guidare da solo due ore e mezza per centocinquanta kilometri di strade provinciali tuttecurve, nelle viscere dell'Appennino Ligure?
E' quella voglia di scoprire, esplorare, andare dove ancora non è stato nessuno (..almeno è sufficiente crederlo).
E così due settimane fa, durante una gita con Francesca e Andrea Casarino in Val d'Aveto, sono stato rapito da questa piccola grande parete che spunta dagli estesi boschi.
La solita serie di variabili che non si incastrano (meteo, disponibilità amici, lavoro), fanno sì che l'unica giornata buona fosse sabato ed io rimango da solo.
Vabbè ci provo..
Solo il viaggio in auto merita. Uscito dall'A7 a Busalla è tutto un bosco, vallucce sperdute, isolate, strade strette, colli, salite discese..
Al parcheggio della Casa Forestale solo un'auto.
Mi preparo con calma nella solitudine del bosco e inizio a scricchiolare i miei sci sulla strada ghiacciata e poi sulla neve durissima della strada forestale.
Incrocio un pescatore che viene da Parma: 'Ogni attività ha i suoi matti!' Io annuisco con aria di complicità.
Sbaglio strada, ma perdo solo 10 minuti. Le indicazioni di Biker2 sono precisi e facili: c'è da pedalare 4,5 km in piano per portarsi alla base della parete!
Nell'ora che passa mentre avanzo deciso nella pineta del Monte Penna, tasto la neve.. dura.. ma non c'entra nulla su come la troverò lassù!
Non vedo l'ora di arrivare!
Finalmente al bivio del Passo della Spingarda! Appare la parete dell'Aiona!
Supero un piccolo pendio boscoso e finalmente sono alla base del conoide.
Sarà neve dura (difficile da sciare) oppure molle (pericolo slavine)?
Via sci, sotto con i ramponi e si và a vedere!
Scelgo il canalone principale, proprio sopra di me. Salgo deciso e veloce. Le pendenze sono più contenute del previsto e la neve sta mollando appena appena! Vedo un gruppo di quattro alpinisti che sono arrivati alla base del canale.
Nel canale l'aria si calma ed è un forno.. Uscita un pò più dritta e sbuco sul pacifico plateau del Monte Aiona, dove invece tira un vento forte dal mare e nuvoloni stanno avanzando veloci, portatori dell'annunciata perturbazione.
Rapido cambio poi di nuovo nel canale! La neve trasformata al punto giusto agevola anche le prime curve, un pò più ripide. Poi divertimento puro ..che finisce subito!! Troppo breve..
Ci sarebbe da risalire almeno altri due canali (quello a dx, parte da più in basso, sembra più dritto e rimane più rivolto a Nord che a NordEst)
Io sono soddisfatto così!
Tornato sulla forestale, ripello e mi sciroppo un'altra oretta di trasferimento per tornare all'auto.

La valutazione è una mia proposta non avendo trovato documentazione precedente. in effetti per 200mt la pendenza è omogenea sui 35°-40° solo con l'uscita di 20mt a sfiorare i 45°.

Data: Sabato 28 Febbraio 2009
Quota max: 1692
Partenza da: Casa Forestale del monte Penna - Santo Stefano d'Aveto(Genova)
Quota partenza: 1392
Dislivello: 300
Zona: Appennino Ligure-Piacentino
Difficoltà: 3.3 / E1 + varie..

Album Foto


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
77 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 77

altri...

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it