Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Viaggi : Perù,Parte III - Machu Picchu e Aguas Calientes 28-29/07/2008 - Viaggio Extraeuropeo
Autore: roberto55 (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 23/08/08 11:56
Notizia riferita al: 23/08/08
Letture: 1244
Viaggi

DIARIO, Lunedì 28/07/2008

Historical Sanctuary of Machu Picchu !
Ieri sera abbiamo girato diverse agenzie che offrono pacchetti turistici per visitare questo magico luogo. La maggior parte non avevano più posti, alla fine la scelta è caduta, obbligatoriamente su chi aveva i posti liberi e un prezzo accettabile. Due giorni con spostamenti vari con taxi, bus, treni e un pernottamento a 180$ a persona. Siamo dall’altra parte del mondo e si accettano anche questi prezzi! Oggi sveglia alle 2,45, alle ore 3,00 abbiamo fatto colazione, il solito mate de coca con qualche biscotto, chiusi i bagagli li abbiamo stivati nel magazzino dell’hostal lasciando la camera, alle 3,30 ci siamo trovati con l’impiegata dell’agenzia la quale ci ha accompagnati sotto una casa dove un taxi ci ha caricati con altri due signori brasiliani.
Corsa folle di questo pazzo taxi-driver fino a Ollantaytambo dove arriviamo alle 5,30 infreddoliti e
assonnati. Ci fermiamo ad un chiosco fuori dalla stazione ferroviaria a prendere un altro mate de coca, 5 soles anziché il solito soles. Cinque volte di più, quando arrivano le mucche bisogna mungerle!!
E’ quasi ora di partire, presentiamo il nostro biglietto nominativo, il passaporto, OK, tutto corrisponde, e VIA! su questo sbuffante trenino, famosissimo, tutti quanti abbiamo visto le fotografie sui libri di scuola o su altri libri.
Francamente io pensavo che andasse in salita, insomma, che si arrampicasse su per i monti, invece la ferrovia fa un percorso in leggera discesa, fino ai 2400 mt.di Machu Picchu, 1000 mt. più in basso rispetto a Cusco.
Dopo due orette di treno, all’arrivo veniamo prelevati da una guida turistica il quale ci fa le dovute raccomandazioni per la visita e ci congloba nel gruppo “ Pedro “, Inglesi, Boliviani, Brasiliani., noi, unici Italiani.
Una fila interminabile di Bus portano le centinaio di turisti in alto sulla montagna verso l’ingresso del complesso archeologico, una volta arrivati possiamo iniziare.
Con una parlata tutta particolare e con delle espressioni abbastanza buffe ( tutti quanti ci siamo divertiti ad ascoltare quest’uomo ) ci ha condotti tra le rovine per tutta la mattinata sciogliendo il gruppo Pedro nel primo pomeriggio.
La maggior parte dei turisti arrivati a questo punto si proietta fuori sui bus per poter tornare al pueblo, noi preferiamo farci una piccola camminata di 30 minuti per vedere i resti di un ponte Inca e dopo, nella parte opposta andiamo a fare un’escursione fino al Tempio della luna.
Durante il ritorno ci sorprende un forte temporale, bagnati e infreddoliti scendiamo anche noi fino ai bus i quali ci conducono al pueblo di Aguas Calientes.
Prendiamo i nostri zaini lasciati questa mattina al nostro arrivo presso un ’amico della guida e ci dirigiamo all’hostal prenotatoci iesi sera dall’agenzia. Non male, pulito, acqua caldissima ed il letto è nuovo, non sfondato come quello di Cusco. Ora sono qui, in stanza in attesa di andare a cena, ciao, ciao!!

DIARIO, Martedì 29/07/2008
Siamo di nuovo al Pirwa Hostal, prima di venire qui abbiamo cercato altri alberghetti ma senza successo, o peggio di questo o carissimi, continuiamo ad accontentarci di questo.
Siamo anche passati da un’agenzia a prenotarci un’escursione al Lago Titicaca, domani mattina partiamo. Che ferie, senza un’ attimo di tregua!! Andremo ai 3800 mt.di questo famosissimo lago, così continueremo l’acclimatazione per poter andare nella seconda fase del viaggio sulla “ Cordillera Blanca “.( Non aspetto l’ora!!!! )
Questa mattina dopo una ricca colazione, abbiamo visitato il pueblo di Aguas Calientes e siamo andati in un internet point dove abbiamo scritto un lungo messaggio alle figlie. Silvia domani andrà con i cugini al mare ( prima della partenza l’abbiamo “ parcheggiata “ dagli zii, ha solo 14 anni e non è voluta venire ), Marta tra pochi giorni andrà con Lucio in Corsica, mare ed arrampicata portandosi Baloo, povero il mio piccolo! Abbiamo anche fatto un’escursione lungo l’Urubamba Rio.
Vegetazione amazzonica, caldo umido e moscerini a volontà! Abbiamo incontrato diversi trekkers sfigurati dalle punture di insetti che infestano nelle ore serali questi luoghi. Tutto sommato meno male che non abbiamo fatto l’Inca Trail, sarebbe stata una sofferenza combattere contro i moskitos!!
Alle 15,00 abbiamo ripreso il treno fino a Ollantaytambo dove il Bus ci ha riportati qui a Cusco.
Il cielo si è un po’ aperto permettendoci di vedere qualche bella montagna dei famosissimi gruppi della Cordillera Negra.
Dimenticavo, le terme non valgono la pena di una visita, tutti quanti ci hanno sconsigliato la loro visita in quanto l’acqua è calda ma molto sporca e melmosa.

Album foto


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
38 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 38

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it