Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Anello del Monte Eighier, da Chiappera
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 21/06/24 17:55
Notizia riferita al: 13/06/24
Letture: 271

Eh si! Quest’anno l’estate non vuole proprio arrivare! Ma oggi il meteo non minaccia pioggia, anzi, forse ci aspettano anche lunghi sprazzi di sereno.
E allora si va verso una gita praticamente decisa da alcuni di noi al ritorno dalla precedente escursione: anello del monte Eighier che pare significare "luogo abitato da uccelli rapaci o colore scuro delle rocce" (da non confondere con la mitica vetta Svizzera dell’Oberland bernese detta invece Eiger). Qui infatti siamo nella nostra bellissima valle Maira che percorriamo con due macchine (la compagnia è numerosa oggi!) e giunti a Chiappera nel Comune di Acceglio, si prosegue lungo la strada ancora asfaltata, si oltrepassa il ponte Soubeyran, si prosegue un breve tratto sempre su asfalto.
Lasciamo le auto in uno slargo dove ha inizio il sentiero (T12) che conduce al Colle Greguri e al Colle di Rui (palina segnaletica), ad una quota di m 1670 s.l.m., al cospetto della poderosa Rocca Provenzale.
Seguendo il sentiero sempre ben segnalato, ci si inoltra nel Vallone Greguri. Si prosegue passando non lontano dalle pareti rocciose del versante Est della Rocca Provenzale, Torre e Rocca Castello, patria dell’arrampicata.
La salita a tornanti offre, alle nostre spalle, magnifici scenari che guardano a sud verso la cima dell’Oronaye. Stupendo lo sguardo nel verde fondovalle e sull’abitato di Chiappera che si distanzia sempre più.
Salendo gradualmente nel vallone, si raggiunge un altro bivio, dove un cartello indicatore in legno ci indica “colle di Rui” che percorriamo. Il sentiero (T17) si fa un poco più ripido ma la fatica è ampiamente ripagata da una splendida fioritura di genzianelle. E’ davvero un tappeto viola!
Raggiungiamo una caserma posta sulle pendici del monte Eighier abitata da numerosi splendidi stambecchi che ci osservano dalle finestre. Noi li ammiriamo neanche da tanto lontano e i nostri cellulari si riempiranno in breve tempo di loro scatti fotografici.
In seguito giungiamo alla Colletta (2556 m).
Un centinaio di metri più avanti abbandoniamo il sentiero per il colle di Rui per svoltare verso sinistra, su percorso che si fa un poco più esposto ma senza particolari difficoltà raggiungiamo l’arrotondata vetta (2574 m)
Il posto è stupendo e lo sguardo spazia sull’ampio vallone del Maurin e sulle tante cime della valle Maira: Tête de la Frema,Tête de l’Homme, Ciaslaras, Tête du Vallonet, Tête de Cialancion, il monte Maniglia e, verso destra, l’Albrage e il Freide, il monte Cervet, ecc.
Non da meno però è il panorama che ci permette di ammirare, questa volta dall’alto, le rocche Provenzale e Castello…sembra davvero di toccarle con un dito! Una visuale davvero insolita!
Riusciamo anche a vedere, senza alcuna difficoltà, le cascate di Stroppia notando la grandissima portata d’acqua di quest'anno dovuta alle abbondanti piogge di questa “strana primavera”.
Purtroppo è il momento della discesa e decidiamo di puntare, fuori sentiero, verso un cippo situato sul declivio prospiciente il colle Greguri.
Ritroviamo il sentiero che in maniera piuttosto ripida ci porta in poco tempo al colle Greguri dove ci fermiamo per la pausa pranzo. Dopo un buonissimo caffè offerto da Frank e del Genepy offerto da Angelo, ci tocca proseguire nell’ampia zona prativa che scende in direzione di alcune grange poste all’imbocco dell’ampio vallone del Maurin. Siamo sul versante opposto a quello di salita, ma abbiamo così potuto completare l’anello del monte Eighier e osservare il gruppo Castello-Provenzale da tutti i versanti.
Infatti, raggiunta la sterrata che porta all’imbocco del colle del Maurin, non ci rimane che raggiungere le auto su percorso piuttosto monotono, ma sempre sotto lo sguardo attento delle Rocche.
La bellissima giornata si conclude con una merenda offerta dal nostro Franco per “bagnare” la macchina nuova e tra un buon caffè e una fetta di torta si parla già della prossima escursione che, ovviamente, la Compagnia dell’Anello non mancherà di condividere!
Escursione effettuata il 13 giugno 2024
Compagnia dell’Anello formata da: Angelo, Barbara, Daniela, Franco, Frank, Luisa e Mary
Località di partenza: Bivio Sentiero T12 1670 mt.
Punto piu’ elevato raggiunto: monte Eighier mt. 2574
Dislivello cumulato in ascesa: 1007 mt.
Sviluppo complessivo del percorso: 11,7km.
Tempo in movimento: 4h
Difficoltà: E (vedi scala difficoltà)
fotocronaca
Tracciato gps


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 21/6/2024 18:16  Aggiornato: 21/6/2024 18:16
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da: Cuneo
Inviati: 688
 Re: Anello del Monte Eighier, da Chiappera
Descrizione del percorso: Barbara P.
Fotocronaca: Angelo e Barbara
Tracciato GPS: Franco
Elaborazioni grafiche e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
54 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 54

altri...

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it