Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Anello sui sentieri del destra Stura, da Cuneo
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 02/03/24 14:21
Notizia riferita al: 22/02/24
Letture: 327

Il meteo non prometteva bene su tutta la provincia ed allora, tanto per mantenere un po' d'allenamento, la Compagnia dell'Anello prova una bella camminata, fattibile in mezza giornata, su un percorso meno blasonato rispetto ai classici sentieri del Parco Fluviale Gesso-Stura, ma degno di essere tenuto in considerazione in quanto:
è il tratto iniziale del percorso tradizionale del “Cammino di Sant'Anna”;
lungo il tragitto si incontrano numerose testimonianze religiose e storiche (piloni votivi e il cippo dei 5 Martiri);
è fattibile in tutte le stagioni ed è interamente ciclabile;
si gode un ottimo panorama sulla corona di montagne e sul serpeggiante fiume Stura;
si passeggia tra la rigogliosa agricoltura dell'altopiano cuneese scoprendo la storica rete irrigua che la vitalizza;
si attraversa il bosco della ripa di versante ricco di castagni, querce, robinie, frassini, aceri, tigli...
Lasciamo le auto sul Piazzale della Dogana e in fondo al parcheggio deviamo a destra in via Tiepolo per raggiungere via Tetti Colombaro che attraversiamo in corrispondenza del parcheggio della COOP. Qui inizia (vignetta “Il Cammino di Sant’Anna” su palo metallico) un sentiero che aggira il parcheggio COOP, superiamo il supermercato lungo un bel viale alberato di tigli, fiancheggiamo il blocco “Generali” e raggiungiamo una stradina non asfaltata che fiancheggia la ripa boscosa declinante sullo Stura (freccia bianco-rossa con il logo del Cammino di Sant’Anna).
Seguiamo la strada erbosa al limitare dei prati evitando le deviazioni che scendono verso l’alveo dello Stura fino a raggiungere la cascina Colombaro dove deviamo a destra verso un pilone che si nota più avanti, pilone di cascina Torretta. Proseguiamo su strada con fondo ottimo, fiancheggiamo un vivaio di alberi da giardino mentre in basso sulla destra ogni tanto compare il fiume Stura ancora ricco di acque, sovrastato, sulla sponda opposta, dall'abitato di Santa Croce di Cervasca e Vignolo.
Raggiungiamo il pilone di cascina Romano dedicato alla Sacra Famiglia sul bivio per il campeggio di San Rocco e, seguendo la freccia bianco rossa del Cammino, proseguiamo sulla strada affiancata da una bealera costruita in modo magistrale con una sponda di grossi sassi. Più avanti la strada si inoltra in un tratto boschivo di castagni e robinie fino ad arrivare ad una bella cascina, Tetto Dongione, adattamento dal francese 'donjon', con all’ingresso un vecchio carro impreziosito da vasi di viole in fiore.
Il cartello direzionale ci invita a proseguire verso Borgo San Dalmazzo attraversando una distesa di campi con il pilone di cascina Pansa dedicato alla “Madonna nel Sentiero” fino ad intersecare la circonvallazione di Borgo san Dalmazzo nei pressi della rotonda. Proseguiamo sulla stradina di fronte, via Candela, (vignetta del Cammino su palo metallico) fino a raggiungere la vicina cascina dove per «Il Cammino di Sant’Anna» dovremmo proseguire al dritto, mentre nel programma odierno dovremmo deviare a destra nel cortile della cascina dove però la traccia che seguiamo si interrompe e per il ritorno a Cuneo dobbiamo tornare sui nostri passi e raggiungere la rotonda sulla circonvallazione.
Di qui, raggiunta la prima strada non asfaltata in discesa, scendiamo ad un cascinale abbandonato, Cascina Bassi di Stura, ma con comoda panchina in legno attorno alla quale decidiamo di concederci un breve spuntino accompagnato, in barba alla Quaresima, dal solito dolcino di Maria, salame di cioccolato e biscotti, innaffiato da caffè di Osvaldo e mirto di Adriano.
Riprendiamo il cammino sulla strada del Parco Fluviale arricchita dal giallo di ciuffi di primule in fiore, fino ad incontrare il Cippo dei 5 martiri, innalzato in ricordo della fucilazione di 5 partigiani da parte dei tedeschi sul greto del fiume Stura il 23 aprile 1944. Più avanti, attraversato un pioppeto, arriviamo in riva allo Stura, per poi risalire la rampa che ci riporta sul percorso dell’andata poco prima della COOP.

Compagnia dell'Anello formata da: Adriano, Angelo, Franco, Frank, Gianni, José, Mary, Maria Teresa e Osvaldo, con la compagnia della vispa “Ciquita”
Località di partenza: Cuneo, Piazzale della Dogana 560m
Punto più elevato raggiunto: Cascina Candela 621m
Dislivello cumulato in ascesa: 120 m
Sviluppo complessivo del percorso: 9,9 km
Tempo in movimento: 2h 30'
Difficoltà: T (vedi scala difficoltà)
fotovideocronaca
Tracciato gps
mappa satellitare Wikiloc
percorso interattivo Relive


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 2/3/2024 16:06  Aggiornato: 2/3/2024 16:06
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da: Cuneo
Inviati: 682
 Re: Anello sui sentieri del destra Stura, da Cuneo
Descrizione del percorso: José
Fotovideocronaca: Adriano, José e Maria Teresa
Tracciato GPS, elaborazioni grafiche e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
195 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 195

altri...

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it