Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Anello di Pian del Soglio e Rosbella, da Via del Ponte Castellar - Boves
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 10/03/23 23:58
Notizia riferita al: 23/02/23
Letture: 967

Un piacevole giro ad anello sulle colline di Boves - precisamente sulle prime propaggini del versante orientale della dorsale risalente alla Cima di Francia, Rocca Alta e Punta Tre Confini - fattibile a piedi, con le ciastre o in MTB, tra piccoli invasi sul torrente Colla, belle borgate, curatissimi castagneti, bei panorami e le sfiziosità della Rosbettola.
Con l'auto arriviamo a Boves a Madonna dei Boschi proseguendo su Via Roncaia fino all'incrocio di Via del Ponte che imbocchiamo attraversando il ponte sul Colla presso la borgata Meniot. Parcheggiamo in uno slargo presso il recinto del piccolo invaso idrico e, zaino in spalla, riattraversiamo il ponte e la strada, che a monte del ponte prende il nome di Via Merlat, salendo il breve tratto di sterrata che aggancia l'asfalto di Via Rosbella.
Seguiamo la strada (che utilizzeremo per il ritorno) e dopo poche decine di metri deviamo a destra sulla mulattiera per Tetti Gigutin Soprani. Ci troviamo immersi nel bosco che da misto, man mano salendo, si trasforma in castagneti da frutto, per la gran parte gestiti in modo ineccepibile con tanto di casotti in legno o muratura per il ricovero degli attrezzi e del prodotto.
Arriviamo così alla borgata Gigutin Soprani (880m), purtroppo in stato di degrado e abbandono, superata la quale raggiungiamo un colletto intercettando il sentiero che sale da Gigutin Sottani e trovandoci sulla parte iniziale della dorsale che risale alla Cima del Brusatà e alla Cima di Francia.
Di qui si potrebbe proseguire, per raggiungere Pian del Soglio, sulla carrareccia risalente la Valle Gigutin, ma volendo inserire nel nostro percorso la Cima del Brusatà, decidiamo di seguire il sentierino di cresta, che presenta un tratto iniziale piuttosto erto, lungo il quale si trova il pilone della Madonnina degli Scout, eretto nel 1960.
Da qui il tracciato continua in ripida ascesa - tra betulle e faggi sulla cresta divisoria tra i comuni di Boves e Robilante - inframmezzato a parti semi-pianeggianti, fino a raggiungere il punto più elevato del nostro giro, la Cima del Brusatà (1154m) dove, purtroppo, la vegetazione della sommità non lascia molto spazio al panorama.
Continuando, ora in leggera discesa, si apre davanti a noi l'ampia radura del Pian del Soglio (1122m), in parte ancora innevato, dal quale lo sguardo può arrivare alla Bisalta e a gran parte delle cime della Valle Vermenagna.
Passando presso l'isolata baita del pianoro scendiamo verso la sottostante ben ristrutturata casa presso la quale si può ammirare una bella edicola dedicata alla “Madona du Pra du Söil”.
Seguendo la sterrata di servizio raggiungiamo la stradina asfaltata che scende a Rosbella, la seguiamo per 500 metri dopodiché imbocchiamo la sterrata sulla destra, senza indicazioni, che porta alla bella borgata di Tetto Chel. Lungo questa tratto di strada ci soffermiamo increduli e sgomenti presso il memorial dedicato a Maccario Bartolomeo e Baudino Costanzo trucidati nel 1944 dai nazifascisti, nonostante l'età, rispettivamente di 77 e 70 anni!
In fondo alla borgata scendiamo a sinistra sul sentiero che la sottopassa e in breve raggiungiamo la magnifica Rosbella, tutta da ammirare per l'intelligente ristrutturazione delle case e per gli arredi urbani di sculture e particolarità che la rendono assai gradevole.
E come passare a Rosbella senza fermarsi alla Rosbettola, l'osteria di infimo ordine, come ironicamente la definiscono i proprietari, componenti della famiglia Gastinelli: Sandro con la moglie Marzia e i figli Edith e Leo.
Sono loro gli artefici della rinascita di questa frazione bovesana che vent'anni fa contava un solo abitante mentre oggi è rifiorita e divenuta meta di turisti italiani e stranieri, mentre il numero dei residenti è in trend di crescita, innestandosi nel contesto dell'auspicato ritorno di giovani sulle nostre montagne.
Dopo aver apprezzato le specialità della Rosbettola, ritorniamo a valle, andando a chiudere il nostro bel giro ad anello, ritornando al punto di partenza tramite la stradina che scende tra i castagneti verso Tetto Truc e Tetto Rame.

Escursione effettuata il 23 febbraio 2023
Compagnia dell'Anello formata da: Adriano, Angelo, Barbara, Franco, Frank, José e Maria Teresa
Località di partenza: Via del Ponte Castellar – Boves 656m
Punto più elevato raggiunto: Bric del Brusatà 1154m
Dislivello cumulato in ascesa: 511m
Sviluppo complessivo del percorso: 8,6 km
Tempo in movimento: 3 ore
Difficoltà: T (vedi scala difficoltà)
fotovideocronaca
Tracciato gps
mappa satellitare Wikiloc
percorso interattivo Relive


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 11/3/2023 0:08  Aggiornato: 11/3/2023 0:08
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da: Cuneo
Inviati: 680
 Re: Anello di Pian del Soglio e Rosbella, da Via del Pont...
Descrizione del percorso: Adriano
fotovideocronaca: Adriano, José e Maria Teresa
Tracciato GPS, elaborazioni grafiche e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
134 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 134

altri...

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it