Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : I sentieri Frassati del Piemonte e della Valle d'Aosta
Autore: cadri (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 09/05/22 21:15
Notizia riferita al: 09/05/22
Letture: 129

Chi è Pier Giorgio Frassati
Nato a Torino il 6 Aprile del 1901 da genitori biellesi sviluppa prestissimo una profonda vita spirituale che trova corrispondenza nella passione e amore per la montagna.
Giovane aperto ai rapporti umani, testimone forte e gioioso della fede, della carità, della preghiera.
Laico attivo nella comunità e nell'associazionismo (Cai, Giovane Montagna, Fuci, Azione Cattolica), amico premuroso dei poveri e dei malati.
Due mesi prima della laurea in ingegneria, a soli 24 anni, la sua esuberante fortezza viene stroncata in cinque giorni da una poliomielite fulminante. Muore il 4 Luglio del 1925.
Il 20 Maggio 1990, Giovanni Paolo II proclama beato quel giovane che precedentemente già aveva indicato come modello agli sportivi del mondo intero.

I sentieri Frassati
Da un'idea maturata nell'ambito del Cai in seguito alla beatificazione, nacque l'iniziativa, nel 1996, di intitolare a Pier Giorgio Frassati, in ogni regione d'Italia, un sentiero di particolare interesse naturalistico, storico e religioso per onorare questa splendida figura di cristiano e di amante della montagna che sentiva come “una cosa grande, un mezzo di elevazione dello spirito, una palestra dove si tempra l'anima e il corpo”.
I sentieri Frassati vanno quindi interpretati anche come esperienza di vita, la cui meta ultima non è la conquista della vetta, ma una rinnovata e rafforzata ricchezza interiore e invitano ogni tanto a fare una sosta per riflettere e guardare “verso l'alto” sulle orme di Pier Giorgio.

Il Piemonte, essendo la regione in cui Pier Giorgio Frassati ha vissuto la sua breve, ma intensa vita, ha più di un sentiero a lui dedicato.
Innanzitutto il Sentiero Frassati Internazionale dell'Italia che fu proposto, in occasione del Giubileo del 2000, come il primo di un'auspicabile lunga serie di Sentieri Frassati internazionali da realizzarsi uno per ogni nazione. Parte da Pollone (BI) – dove egli trascorreva gran parte delle vacanze estive nella casa originaria della sua famiglia – e raggiunge il Poggio Pier Giorgio Frassati sul versante meridionale del Monte Mucrone, sovrastante il santuario di Oropa.
Il Sentiero Frassati del Piemonte è quello che Pier Giorgio percorse un mese prima della morte con un'escursione alle “Lunelle”. Parte da Villa di Traves (TO) in Valle di Lanzo.
In provincia di Cuneo esiste pure, su iniziativa del Cai e dell'Azione Cattolica di Fossano, un Sentiero Frassati “collaterale”, in Valle Maira, che parte dalle sorgenti del Maira con uno spettacolare anello passante sul confine francese al Colle delle Munie e ai laghi Marie, Apzoi e Visaisa.
Infine il Sentiero Frassati della Valle d'Aosta, a Saint-Jacques, in Val d'Ayas, legato alla vita di Pier Giorgio in quanto la famiglia soggiornò qui per alcune estati.

Nell'estate del 2021, con mia moglie Maria Teresa, abbiamo percorso questi quattro sentieri, adattandoli, quando già non lo erano, a tragitti ad anello. Si tratta di itinerari adatti a tutti con adeguato allenamento, senza tratti esposti e sovente accorciabili con apposite varianti. Buone camminate!


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
65 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 65

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it