Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Anello delle Punte Ciarmetta, Sarsassi e Gardetta, dalla borgata Decostanzi di San Michele di Prazzo
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 31/10/21 18:36
Notizia riferita al: 21/10/21
Letture: 319

Ciarmetta, Sarsassi e Gardetta, ma chi le conosce?!
Infatti non sono cime famose e blasonate (alcune sono conosciute quali mete invernali per skialp e racchette da neve...).
Offrono comunque un ottimo spunto per un bel giro di mezza stagione, immerso tra i possenti “tremila” della media Val Maira: Chersogno, Marchisa e Pelvo d'Elva, e tra i colori e le borgate del Vallone di San Michele di Prazzo... mentre lo sguardo si perde nell'ampio e splendido declivio del dirimpettaio Vallone di Elva...
Saliamo la Valle Maira fino a Prazzo Inferiore dove svoltiamo a destra per la frazione San Michele, che raggiungiamo dopo undici stretti tornanti, proseguendo poi sulla destra per San Vittore, Allemandi, Falco e Ferreri fino alla Borgata Decostanzi dove termina l'asfalto. E' consigliabile approfittare di qualche slargo lungo la strada prima della borgata per parcheggiare l'auto poiché presso tale abitato gli spazi sono molto limitati.
Ora, zaino in spalla, iniziamo il nostro cammino sulla bella sterrata, ma per poco più di 200 metri oltre la borgata, ove sulla destra s'intravede una vecchia tacca GTA indicante una traccia di sentiero in disuso che sale verso la dorsale della Costa Succera e che permette d'intercettare la mulattiera per il Colle San Michele (1935 m).
Qui giunti tralasciamo il sentiero sulla destra che scollina verso il Vallone d'Elva e proseguiamo fino all'imbocco di un nuovo sentiero riportante l'indicazione 'Lou Viol d'la Bialiero' che ci porta a risalire la dorsale tra le accese tinte autunnali dei larici. Abbandoniamo però tale sentiero quando questo devia sulla destra. Noi proseguiamo sulla cresta su una labile traccia assai ripida che ci avvicina alla ormai prossima Punta Ciarmetta (2316 m).
La raggiungiamo, ora su una traccia più evidente, dal versante Nord regalandoci, da questo straordinario balcone naturale, uno stupendo spettacolo sulle cime e pareti che ci fanno da cornice a settentrione e occidente con i colori dai tenui toni delle quarziti e calcari del Pelvo d'Elva, Rocca Gialeo e Rocca La Marchisa,fino ai toni più marcati della severa e precipite parete Nord del Chersogno. Sugli altri lati la vista spazia libera e aperta sulla media Valle Maira e sui sontuosi colori autunnali, nelle varie tonalità di ambra, ocra e cinabrio, dei sottostanti Valloni di San Michele ed Elva.
Davanti a noi abbiamo ora la lunga dorsale denominata Corsa del Cavallo, costituita da pratoni leggermente ondulati, che ci permette di raggiungere facilmente la successiva Punta Sarsassi (2466 m) dalla quale scendiamo in breve al Passo di Chiosso Ovest (2430 m).
Seguendo le indicazioni per il Monte Chersogno superiamo un basso rilievo roccioso e ci avviciniamo al ripido pendio sul quale, serpeggiando, il sentiero s'inerpica fino alla base della piramide della Punta Gardetta.
Attacchiamo l'ascesa dal versante Sud-Est, salendo il tratto assai arduo tra erba e roccette rasente alla parete rocciosa, ma più avanti ci rendiamo conto dell'impossibilità di raggiungere la cima da questo lato. Nel frattempo Antonio, che con le sue lunghe leve ci aveva preceduto, ci avverte dall'alto che la salita è fattibile dal versante occidentale e quindi, senza dover ridiscendere fino alla base, si può, perdendo alcuni metri di dislivello, scendere sulla pietraia del lato Nord ed effettuare un traversone che ci porta sul versante occidentale dove facili cenge e scalinature ci consentono di raggiungere anche questa cima, la Punta Gardetta (2647 m).
Un vento freddo che sferza la quota con improvvise raffiche ci convince, dopo la foto di rito, a scendere, ora sul versante più facile, ma sempre con la massima attenzione, per raggiungere un posto riparato che ci permetta la meritata pausa pranzo.
Il ritorno, per non farci mancare il fatidico anello, lo facciamo utilizzando la comoda sterrata che percorre la base della parete Nord del Chersogno, raggiunge le Grange Chiotti e con lunghi traversi nella Comba Giunchi, Costa Gerarda e Rio Crosia va a chiudere il nostro grandioso anello alla Borgata Decostanzi.
Note Toponomastiche
Prazzo (Comune di): nome locale provenzale Pràs. Il toponimo dell'antica Pracij corrisponde a zona prativa (dal latino'prataceus' e dal provenzale 'pra'.
Decostanzi (Borgata): nome locale provenzale Co di Custan. Chiaramente di derivazione cognominiale. Infatti fino al 1850 circa qui abitavano diverse famiglie con questo cognome ormai desueto.
Ciarmetta (Punta): dal provenzale 'chaim' e dal latino 'calmis', corrisponde a zone alte e pianeggianti dove si riposano gli ovini.
Sarsassi (Punta): deriva dal nome di una specie erbacea, il Sarsas, che cresce sugli alti pascoli.
Gardetta (Punta): nome locale provenzale 'La Gardéto'. Dal provenzale 'gardo' o 'gardètto', indica luoghi elevati che permettono l'osservazione e la sorveglianza sui territori circostanti.
Chersogno (Monte): nome locale provenzale Lou Querségn o Quersénh. Ha il significato di monte roccioso a forma regolare, appuntita e spigolosa.

Escursione effettuata il 21 Ottobre 2021
Compagnia dell'Anello formata per l'occasione da: Adriano, Angelo e Antonio
Località di partenza: Borgata Decostanzi 1715m – San Michele di Prazzo, Valle Maira
Punto più elevato raggiunto: Punta Gardetta 2647m
Dislivello cumulato in ascesa: 1070m
Sviluppo complessivo del percorso: 14,1 km
Tempo in movimento: 4h 45'
Difficoltà: E (EE+ per la Punta Gardetta) vedi scala difficoltà
fotocronaca
Tracciato gps
mappa satellitare wikiloc
trailer


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 1/11/2021 17:03  Aggiornato: 1/11/2021 17:03
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da: Cuneo
Inviati: 486
 Re: Anello delle Punte Ciarmetta, Sarsassi e Gardetta, da...
Descrizione del percorso: Adriano
Fotocronaca: Adriano, Angelo e Antonio
Tracciato GPS, elaborazione grafica e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
79 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 79

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it