Home | Foto | Video | Notizie | Agenda | GPS | Articoli | Meteo | WebCams | Contattaci | Aiuto

Menu principale

Album foto

Foto a caso

Escursionismo : Anello del Mont Bergiorin, da Tende
Autore: CompagniadellAnello (Notizie dello stesso autore)
Notizia inviata il: 11/02/20 01:41
Notizia riferita al: 06/02/20
Letture: 630

La Compagnia dell’Anello anche questa settimana ritorna in Val Roya per salire sul Mont Bergiorin, non da La Brigue, come nel 2013, ma partendo da Tende.
Dopo aver attraversato tutto il paese di Tende (Tenda per gli italiani) parcheggiamo l’auto di fronte all’area sosta, in prossimità dell’antico ponte in pietra che attraverseremo al ritorno.
Dal parcheggio (781 m) risaliamo la strada asfaltata parallela alla statale, percorso 52A, verso Col de Loubaïra – La Brigue e proseguiamo lungo la carreggiabile, che più in alto, all’interno del bosco diventa sterrata, fino a raggiungere il Col de Loubaïra (997 m). La temperatura è decisamente fredda e l’essere all’ombra invita a marciare veloci.
Al colle abbandoniamo a destra la carrareccia verso La Brigue e proseguiamo a sinistra fino al successivo bivio dove decidiamo di rinunciare a salire alla Cime de Boséglia (o Chaberta) e di proseguire direttamente verso il Bergiorin.
La carrareccia prosegue con pendio costante fino al Col de Boselia (1111 m) dove incontriamo una giovane coppia di allevatori che ci descrive il loro lavoro di produttori di formaggio di capra e come, in questo periodo, si stiano dedicando a seguire i nuovi nati del gregge di capre.
Dal caseggiato si stacca un bel sentiero in mezzo alle ginestre che attraverso vari salti di dislivello e un lungo diagonale nel bosco di pino silvestre e noccioli ormai in fiore, ci conduce alla dorsale verso l’anticima.
Qui il terreno è ghiacciato con ancora alcuni tratti innevati e il vento è decisamente gelato invitandoci a ricoprirci.
Raggiunta l’anticima discendiamo nella sella che precede la cima ormai ben visibile davanti a noi e quindi risaliamo la cresta sempre su terreno gelato e scivoloso fino a raggiungere in breve la cima del Mont Bergiorin (1676 m).
La vista spazia su tutti i monti che ci circondano a partire dalle Alpi Liguri e dai monti sopra Limone per proseguire a quelli della Vallèe des Merveilles e più lontano i Gelas , Maledia, Clapier e tutte le altre cime che non sempre è facile riconoscere(sarà l’Argentera o l’Agnel o …) per fortuna ci vengono incontro la tecnologia e l’arte di usufruirne di Adriano che ci risolvono tutti i dubbi, permettendoci di abbandonare finalmente la cima ventosa per cercare una radura assolata più in basso dove poter rifocillarci.
Finito il pasto, arricchito dalla prelibata “sbrisolona” cucinataci da Maria, che ringraziamo alla grande, scendiamo per lo stesso percorso della salita, ma arricchito dallo sbocciare dei Crocus che durante la salita erano ancora chiusi, fino a raggiungere il Col de Boselia dove giriamo a destra su una stradina in terra battuta che più avanti diventa un piacevole e panoramico sentiero che con un lungo diagonale attraversa il Vallon de Ciagé e il Vallon de la Madonette, passando sotto la balconata rocciosa dell'anticima del Bergiorin, fino a raggiungere il bivio verso il Vallon de Rèfrèi .
Di qui, deviando a sinistra, raggiungiamo il monumento dell’Aigle (935 m ), un tributo ai caduti italiani del Primo Reggimento Alpini in Libia nel 1911-1912.
Proseguiamo quindi lungo la parte “adret” (versante esposto a sud) del Sentier Botanique con le targhette delle specie botaniche che si incontrano, fino a superare la galleria della ferrovia per Ventimiglia e di qui finalmente a Tende.
Superiamo il ponte che attraversa il Roya sulla Route Nationale e sulla riva destra del fiume arriviamo al vecchio ponte in pietra che ci permette di raggiungere l’auto senza percorrere la strada statale.

Note Toponomastiche
Tende (Comune, Colle): dal latino e dal provenzale 'tende'; si ritrova questa denominazione fin dall'anno 690. L'etimo, che evoca un raggruppamento di case (villaggio), ricorda le costruzioni primitive del centro abitato più importante dell'alta valle sede di antica stirpe ligure.
Bergiorin (mont): toponimo riconducibile alla radice prelatina 'ber', altezza roccia, riflette pure la voce ligure 'bergema' che indica un luogo scosceso, isolato ed elevato. Si ricorda inoltre che il termine locale provenzale 'bërgìe o bërgè' ha invece il significato di pastore di pecore.

Escursione effettuata il 6 Febbraio 2020
Compagnia dell'Anello formata da: Adriano, Antonio, Franco, Gianni e Josè
Località di partenza: Tende in Val Roya (781m)
Punto più elevato raggiunto: Mont Bergiorin (1676m)
Dislivello cumulato in ascesa: 964m
Sviluppo complessivo del percorso: 13,1 km
Tempo in movimento: 4h 15'
Difficoltà: E (vedi scala difficoltà)

fotocronaca
Tracciato gps
mappa satellitare Wikiloc
trailer


Stampa la pagina Manda la notizia a qualcuno Crea un PDF con questa notizia
Commenti
Visualizzazione:
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Commento
CompagniadellAnello
Inviato: 12/2/2020 14:10  Aggiornato: 12/2/2020 14:10
Guru
Iscritto: 27/12/2015
Da:
Inviati: 395
 Re: Anello del Mont Bergiorin, da Tende
Descrizione del percorso: Josè
Fotocronaca: Adriano e Josè
Tracciato GPS, grafica e coordinamento redazionale: Adriano
Accesso
Nome utente:

Password:


Registrati

Hai perso la password?

Condividi

Cerca
Google


Ricerca avanzata


Installa motore di ricerca

Utenti connessi
17 utenti sono connessi

Iscritti: 0
Visitatori: 17

altri...

A quanto siamo...
Siamo a:



pagine visitate

Pubblicità

   


Google
LaFiocaVenMola.it - info@lafiocavenmola.it